Eventi

10 luglio 2016: 160 anni della nascita di Nikola Tesla

Il geniale inventore croato precursore dei tempi

Questo articolo è stato visualizzato 889 volte. Leggi altri articoli di: Francesco Tiberio.

10 luglio 2016: 160 anni della nascita di Nikola Tesla
Francesco Tiberio

Nikola Tesla, nacque in Croazia il 10 luglio 1856 da genitori entrambi serbi. Il padre, era ministro del culto ortodosso, la madre di Tesla, nonostante ignorante ed analfabeta mostrava un gran talento nell’inventare piccoli oggetti domestici di uso quotidiano casalingo. Tesla studiò ingegneria elettrica a Granz, ma inaspettatamente dopo un solo semestre lascio tutto e non conseguì la laurea.

Nei primi anni della sua vita lo scienziato fu spesso ammalato e soffriva di gravi allucinazioni connesse a parole e idee. Il suo primo impiego fu a Budapest, dove lavorò in una compagnia di telegrafia, diventandone in breve tempo il responsabile; lavorò inoltre come ingegnere per un sistema telefonico inglese. Ed è da questo momento, che iniziò il mito di Nikola Tesla: sembra infatti, che avesse realizzato un ripetitore ed un altoparlante. In seguito, trasferitosi a Parigi, iniziò a lavorare presso la “Continental Edison Company“. E per sua stessa ammissione, in quel periodo concepì l’idea del motore ad induzione e i dispositivi capaci di utilizzare i campi magnetici radianti, del quale ottenne il brevetto. Trasferitosi negli USA, iniziò a lavorare con Edison, ma ben presto tra i due ci furono screzi che portarono a dividersi. Dato che Edison aveva chiesto a Tesla di riprogettare l’esistente generatore di corrente continua, e per svolgere quella mansione, gli aveva promesso un premio in denaro di 50 mila dollari. Ma, fu grande la delusione di Tesla, quando Edison gli disse ironico: “Lei non afferra il senso dell’umorismo americano“.

In poche parole Edison si rimangiò la parola data e gli propose un aumento di stipendio di 10 dollari mensili. Dopo un periodo difficile, lo scienziato inventò il primo motore a induzione a corrente alternata, continuò a lavorare e sviluppare i principi delle bobine, ed iniziò investigare su quelli che in seguito verranno chiamati “Raggi X“. Alla sua morte sopraggiunta nel 1943, erano presenti duemila persone tra cui diversi premi Nobel. Ed è proprio il 10 Luglio di quest’anno che ricorrono i 160 anni dalla sua nascita.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Eventi

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018

Tripudio di sapori e suggestioni con GustoJazz

Tiziana Di Gravina22 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
Bari impazzisce per Saviano

Saviano a Bari: dallo ius soli all’educazione al fallimento

Daniele D'Amico20 ottobre 2017
"La più bella sei tu", a Cerignola l'oliva è sacra

“La più bella sei tu”: l’oliva da tavola è protagonista in Puglia

Daniele D'Amico18 ottobre 2017
Torna a Lecce, Conversazioni sul Futuro

“Conversazioni sul Futuro”: tutto pronto per la V edizione

Daniele D'Amico27 settembre 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it