Calcio

Italia, che male! Germania in semifinale

Rigori decisivi: Zaza, Pellè, Bonucci e Darmian falliscono i tiri dal dischetto

Questo articolo è stato visualizzato 1.492 volte. Leggi altri articoli di: Alessandro Castagna.

Italia, che male! Germania in semifinale
Alessandro Castagna

Peccato! Per poco i tedeschi non perdevano anche questa: allo stadio di Bordeaux, che per l’occasione ha fatto registrare il tutto esaurito, la Germania sgambetta l’Italia ai calci di rigore accedendo alle semifinali di questo europeo. I tedeschi erano sicurissimi di vincere la partita, tanto è vero che è finita in parità (nei 120 minuti): neanche i supplementari sono riusciti a decretare la vincitrice del match e questo la dice lunga su come gli azzurri, nonostante non contino dello stesso tasso tecnico dei tedeschi, siano comunque all’altezza di squadre come quella allenata da Low. Gli unici seri problemi che aveva corso sin’ora il c.t tedesco erano stati quelli che ha avuto con l’igiene personale (durante le partite, spesso è stato sorpreso in atteggiamenti non certo scritti su un qualsiasi galateo): poi ha incontrato gli azzurri che per tutta la gara gli hanno reso la vita decisamente più complicata. Barzagli, Bonucci e Chiellini hanno tenuto bene la difesa concedendo pochissimo. Sturaro non è De Rossi, ma anche lui non ha mal figurato in una partita difficile come questa.

Pellè ha fatto un buon gioco di sponda per Eder che questa volta, però, non ha avuto occasioni importanti come nelle precedenti partite. Sacrificio e massimo impegno hanno caratterizzato la prestazione degli azzurri a cominciare dal capitano della Nazionale Gigi Buffon che spesso ha salvato il risultato mantenendo a galla i suoi compagni, rigori compresi. Ma i tiri dal dischetto, si sa, sono un’altra storia: ci vuole bravura, freddezza ed un pizzico di fortuna tutto ciò che è mancato all’attaccante salentino che, troppo sicuro di sè, prima ha mimato il gesto del “cucchiaio” a Neuer e poi ha spedito il pallone fuori. Ad ogni modo, va comunque fatto un plauso a questi “tifosi-giocatori” come ha voluto definirli Florenzi alla vigilia della partita. Conte saluta così una Nazionale non brillante ma capace di far emozionare tutti e chissà che, Giampiero Ventura, che dalla prossima stagione prenderà il suo posto, possa portarci su palcoscenici ancora più alti. Noi, ovviamente, ce lo auguriamo!

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio

unitedslyfc

La United Sly presenta i programmi per la nuova stagione

Francesco Tiberio26 settembre 2017

Il Bari è più brutto del Novara

Alessandro Castagna26 ottobre 2016

Pesante stop del Bari, Stellone a rischio

Alessandro Castagna17 ottobre 2016

Bari, pareggio con qualche rimpianto

Alessandro Castagna1 ottobre 2016

Bari, promosso il turn-over

Alessandro Castagna21 settembre 2016

Super Pippo!

Alessandro Castagna17 settembre 2016

Champions League al via, Buffon miglior portiere su Twitter

Daniele D'Amico13 settembre 2016

Il Bari non va oltre il pari

Alessandro Castagna11 settembre 2016

Il Bari semina nel secondo tempo e raccoglie nel finale, al Curi è 0-1

Alessandro Castagna4 settembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it