Politica

La Procura pronta ad indagare la Raggi

Adesso come si difenderanno i grillini?

Questo articolo è stato visualizzato 735 volte. Leggi altri articoli di: Francesco Tiberio.

La Procura pronta ad indagare la Raggi
Francesco Tiberio

Virginia Raggi, primo sindaco donna della Capitale, sta per essere sta per essere iscritta al registro degli indagati della Procura di Roma in un fascicolo di indagine sul caso delle consulenze alla Asl di Civitavecchia. Infatti, secondo un indiscrezione de La Stampa, la neo eletta sindaco potrebbe essere costretta a lasciare la poltrona. L’accusa? Quella contemplata dall’articolo 483 del codice penale: “Falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico”. Pena massima prevista 2 anni di reclusione.

Secondo il quotidiano sopracitato, i pm della procura di Roma vorrebbero chiudere in tempi brevissimi le indagini per non condizionare il lavoro della nuova amministrazione capitolina. I grillini si sono sempre trovati in difficoltà quando ad essere messi sulla graticola dai pm sono i loro rappresentanti. Però stavolta sarebbe molto diverso: La Raggi non è “un” sindaco qualsiasi, bensì è la prova del nove per il Movimento 5 Stelle che punta al governo del paese. Ovviamente non è la galera a preoccupare il neo sindaco, ma l’imbarazzo di un’inchiesta a pochi giorni dalla sua elezione. Per legge chi riveste incarichi politici e amministrativi è tenuto a dichiarare “i dati relativi all’assunzione di altre cariche, presso enti pubblici e privati, e i relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti”. E “altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e indicazione dei compensi spettanti”.

L’avvocato della Raggi però afferma: “Raggi ha emesso fattura nel 2014 per euro 1.878,00 a titolo di acconto, fattura pagata solo nel 2015, ragione per cui la somma entra nella dichiarazione dei redditi del 2016”.  Molteplici sono i guai che affliggono i pentastellati, ma adesso come si difenderanno da coloro che diranno “adesso che indagano la Raggi siete diventati garantisti”? Infine la sindaca ha già dichiarato che, nei prossimi giorni, vedrà anche il premier Matteo Renzi.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Politica

astana-kazakistan

Astana, capitale del Kazakistan, sede d’Ambasciata del Gran Principato di Dobrynia

Francesco Tiberio17 agosto 2018
kosovo

Intervista col vice Ministro Affari Esteri del Kosovo Gjergj Dedaj

Francesco Tiberio31 luglio 2018
Dal Piemonte alla Puglia, tutti vogliono l'autonomia: "Inizia l'epoca del neoregionalismo"?

Puglia autonoma? Il governatore Emiliano annuncia che farà richiesta

Daniele D'Amico25 ottobre 2017

Consulta: il gasdotto Tap si farà, scontro tra Emiliano e De Vincenti

Daniele D'Amico12 ottobre 2017
La Regione Puglia aiuta le aziende agricole

Regione Puglia: cinque milioni per le imprese colpite dalla Xylella

Daniele D'Amico8 agosto 2017
Puglia all’avanguardia in Italia

Regione Puglia all’avanguardia: un centro per l’infanzia nella sede esecutiva

Daniele D'Amico4 agosto 2017
La regione Puglia aiuta le persone che non riescono a pagare l'affitto

Puglia, 15 milioni di euro per il sostegno agli affitti

Daniele D'Amico18 luglio 2017
Presentazione rapporto Amnesty International

Rapporto 2016-2017 di Amnesty International: alle spalle un anno difficile

Daniele D'Amico1 marzo 2017
I Forconi "arrestano" Napoli

I “Forconi 9 dicembre” “arrestano” l’On. Osvaldo Napoli. Il video dell’accaduto

Daniele D'Amico14 dicembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it