Cronaca

4 Settembre: Madre Teresa di Calcutta viene dichiarata Santa

Una Santa al servizio dei poveri

Questo articolo è stato visualizzato 750 volte. Leggi altri articoli di: Francesco Tiberio.

4 Settembre: Madre Teresa di Calcutta viene dichiarata Santa
Francesco Tiberio

In una San Pietro gremita di gente (più 120 mila persone), e alla presenza di alti prelati e ben 13 capi di stato, Madre Teresa di Calcutta, originaria dell’Albania e nata come Anjeze Gonxhe Bojaxhim, è stata dichiarata Santa da Papa Francesco. La santificazione, avviene a distanza di 19 anni dalla morte della religiosa.

Lo scorso 17 dicembre il Papa, ratificò il miracolo attribuito a Madre Teresa: un 35 enne, brasiliano, affetto da patologia terminale alla testa, guarì improvvisamente, grazie alle preghiere della moglie indirizzate alla Santa. La medicina non è ancora riuscita a dare una risposta scientifica a questa guarigione inspiegabile. Ma chi era Madre Teresa di Calcutta? Nasce a Skopje, Albania, il 26 agosto del 1910. Successivamente trasferitasi in India, durante un viaggio verso la città di Darjeeling, dichiarò in seguito che ebbe una “chiamata nella chiamata”. “Sentivo il Signore” diceva “che mi chiedeva di rinunciare alla vita tranquilla, per uscire nelle strade a servire i poveri. Era un ordine. Non un suggerimento, un invito, o una proposta”. Nel 1950, dopo non pochi contrasti e resistenza da parte delle autorità ecclesiastiche, fondò la congregazione: “Missionarie della Carità“. La sua avventura iniziò con 5 rupie in tasca e una capanna come base operativa della Santa. Iniziò insegnando ai bambini poveri, ma ben presto, si formò una rete di volontarie che l’aiutarono nella distribuzione del cibo e nell’insegnamento.

Quando arrivano i primi contributi di beneficenza, Madre Teresa poté costruire scuole, ospedali e aiutare al meglio i più disagiati. Infine nel 1979 ottenne il Nobel per la pace, e tra le motivazioni troviamo “per il suo grande impegno a favore dei derelitti“. Inoltre i soldi ottenuti dal Nobel gli reindirizzò ai poveri di Calcutta, e queste furono le sue parole: “le ricompense terrene, sono importanti se utilizzate per aiutare i bisognosi del mondo“.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it