Politica nazionale

ANCI, XXXIII Assemblea nazionale: a Bari dal 12 al 14 ottobre

Sarà Antonio Decaro, primo cittadino di Bari, il nuovo Presidente dell'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

Questo articolo è stato visualizzato 1.277 volte. Leggi altri articoli di: Daniele D'Amico.

ANCI, XXXIII Assemblea nazionale: a Bari dal 12 al 14 ottobre
Daniele D'Amico
ANCI: l’ultima volta fu Brindisi ad ospitare nel 2011 l’Assise nazionale dei sindaci italiani, un evento importante che valorizza il proficuo lavoro dei vicepresidenti, Paolo Perrone e Antonio De Caro, il movimento dei sindaci e amministratori pugliesi che hanno sostenuto la candidatura di Bari, ma anche l’impegno attivo e propositivo di Anci Puglia per tutti i comuni. L’assemblea di Bari è una importante occasione per consolidare e rafforzare il ruolo istituzionale dell’ANCI e dei Comuni, che chiedono risposte sulle questioni urgenti,  ma anche l’opportunità di riportare con forza, al centro dell’agenda del Governo, il Mezzogiorno ed il suo rilancio economico sociale, proprio facendo leva sui fattori strategici che riguardano la Puglia.

ANCI, conferenza stampa: oggi alle ore 12, nella sala giunta di Palazzo di Città, il sindaco di Bari Antonio Decaro e il segretario generale dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani. VeronicaANCI Nicotra illustreranno il calendario dei lavori della XXXIII assemblea annuale in programma nel capoluogo pugliese dal 12 al 14 ottobre, nel nuovo padiglione della Fiera del Levante. Quest’anno il tradizionale appuntamento sarà preceduto dall’assemblea congressuale durante la quale sarà eletto il nuovo presidente dell’associazione. I lavori, mercoledì 12, saranno aperti alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Sindaci di tutti” è il titolo scelto per l’assemblea 2016: sarà anche l’occasione per gli oltre 7000 Comuni associati di confrontarsi e dialogare con il Governo (data la presenza a Bari del Presidente del Consiglio e di 15 tra ministri e sottosegretari), con le forze politiche, il mondo delle imprese e del lavoro.

ANCI, Decaro sarà l’erede di Fassino

Era partita come corsa a tre ma alla vigilia dell’assemblea dell’ANCI, la designazione del nuovo presidente dell’associazione dei Comuni italiani è decisa: il posto sarà ricoperto da Antonio Decaro, attuale sindaco di Bari. A eleggerlo sarà l’Assemblea annuale e congressuale che quest’anno si svolgerà proprio a Bari dal 12 al 14 ottobre, alla Fiera del Levante.

Antonio DecaroLa maratona per la presidenza in realtà è partita subito dopo la vittoria, al ballottaggio del 19 giugno, di Chiara Appendino (M5S) che ha strappato a Piero Fassino la guida di Torino. A norma di statuto Fassino, che era stato eletto nel luglio 2013 alla guida dell’Associazione dei comuni italiani, avrebbe potuto rimanere alla guida dell’Anci ma ha subito messo a disposizione il suo mandato: «L’associazione ha bisogno di un presidente autorevole che deve essere un sindaco eletto, quindi pienamente legittimato», ha detto pochi giorni dopo il ko elettorale. Al Consiglio nazionale, nel luglio scorso, aveva annunciato però la volontà di rimanere alla guida dell’Associazione dei Comuni italiani fino alla prossima assemblea congressuale che è stata anticipata al 12,13 e 14 ottobre rispetto alla data inizialmente prevista, per fine ottobre.

Fino a pochi giorni fa, erano tre candidati: il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, il sindaco di Catania Enzo Bianco, già ministro dell’Interno e più volte primo cittadino di Catania e quello di Bari, Antonio Decaro, appunto. Ma proprio in questi giorni Ricci, entrato nella segreteria nazionale del Pd come responsabile degli Enti locali, si è tirato fuori dalla corsa alla presidenza dell’Associazione dei comuni e si è espresso palesemente a favore di Decaro: «sono convinto che il sindaco di Bari sia un ottimo candidato, in grado di portare aventi le istanze di tutte le realtà interne dell’Anci. Auspico si possa arrivare a una piena convergenza istituzionale su di lui». Sul poprio account twitter  il Sindaco di Bari ha già postato varie notizie in tal merito. Si attende la conferma ufficiale.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica nazionale
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Politica nazionale

referendum

Referendum costituzionale, la riforma non passa

Mariangela Lomastro5 dicembre 2016
ricorso

Referendum, respinto ricorso Onida

Antonio Catacchio13 novembre 2016
referendum

Referendum, rinvio in vista?

Mariangela Lomastro2 novembre 2016
Referendum

Referendum: il popolo alle urne domenica 4 dicembre

Daniele D'Amico28 settembre 2016
Referendum Costituzionale

Referendum costituzionale, capiamoci qualcosa

Mariangela Lomastro26 settembre 2016

Referendum trivellazioni 17 aprile, il sì per iniziare a cambiare il futuro dell’energia

Vincenzo Demichele3 aprile 2016

Vendola rinviato a giudizio per l’Ilva, ma tutti parlano solo del figlio

Vincenzo Demichele6 marzo 2016
omicidio stradale

L’omicidio stradale diventa reato

Pierfrancesco Caira3 marzo 2016

Così ammazzano la sanità in Puglia: chiudono altri 9 ospedali

Vincenzo Demichele23 febbraio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it