Cronaca regionale

Caduceo d’Oro 2016: l’innovazione sostenibile

Insigniti del Caduceo d'Oro la Lorenzin e l'Associazione nazionale farmacisti volontari per la Protezione Civile

Questo articolo è stato visualizzato 1.676 volte. Leggi altri articoli di: Mariangela Lomastro.

Caduceo d’Oro 2016: l’innovazione sostenibile
Mariangela Lomastro

Il prossimo 12 novembre ore 15, si terrà la dodicesima edizione del Caduceo d’Oro, organizzata dall’Ordine interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Barletta-Andria-Trani, presso sala polifunzionale del Comando Scuole della Terza Regione Aerea a Bari Palese. Il tema al centro dell’incontro è “L’innovazione sostenibile: il farmaco e le sfide per il futuro del Servizio Sanitario Nazionale”.
Aprirà i lavori il presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Bari e Barletta-Andria-Trani, sen. Luigi d’Ambrosio Lettieri. Interverranno: il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il segretario generale di Cittadinanzattiva Antonio Gaudioso, il presidente della FOFI sen. Andrea Mandelli, il direttore generale dell’AIFA Luca Pani e il presidente Farmindustria Massimo Scaccabarozzi. Modererà l’incontro Attilio Romita, giornalista RAI e caporedattore TGR Puglia. Concluderà i lavori il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

La discussione verterà su quella che è diventata la sfida più importante per il nostro SSN: garantire l’innovazione e la sostenibilità del sistema. L’attuale momento storico vede infatti da un lato aumentare la spesa per farmaci, mentre dall’altro diminuire le risorse disponibili. Le nuove terapie farmacologiche hanno costi altissimi e difficilmente sostenibili per i sistemi sanitari, ma potrebbero garantire le migliori risposte ai malati, sia in termini di prospettive di guarigione che di qualità di vita.
Il Caduceo è il nome dell’antichissimo simbolo della professione farmaceutica ed è anche il massimo riconoscimento che l’Ordine dei Farmacisti di Bari e Barletta-Andria-Trani conferisce annualmente a personalità che, nell’espletamento delle loro attività, hanno onorato l’arte farmaceutica o esaltato l’immagine del farmacista, valorizzando il ruolo socio-sanitario ed etico della professione e promuovendone il consenso istituzionale e sociale. Per il 2016, il prestigioso riconoscimento del Caduceo d’Oro andrà al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e all’Associazione nazionale Farmacisti volontari per la Protezioneti civile. Le motivazioni alla base delle scelte saranno rese note nel corso della cerimonia. Saranno altresì insigniti della benemerenza i farmacisti iscritti all’Ordine da 40 e 50 anni.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca regionale

caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016
Confconsumatori

ConfConsumatori parte offesa nel precedimento sul disastro ferroviario

Antonio Catacchio27 settembre 2016
Tragedia

Tragedia ferroviaria sulla tratta Corato/Barletta

Francesco Tiberio13 luglio 2016
vincenzo matarrese

Addio a Vincenzo Matarrese: domani 15 giugno i funerali nella Cattedrale di San Sabino

Antonio Catacchio14 giugno 2016

Decaro di parola: in arrivo le telecamere sui bus

Mariangela Lomastro31 marzo 2016
pedofilia

Pedofilia, finto prete in carcere a Brindisi

Pierfrancesco Caira25 marzo 2016

“Mercoledì Live” della SIAE promuove i giovani musicisti pugliesi

Antonella Tomaselli23 febbraio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it