Informatica & web

Zuckerberg lancia il “Facebook Journalism Project”

l social network ammette il proprio ruolo nel meccanismo di diffusione delle notizie e si allea con gli editori

Questo articolo è stato visualizzato 1.387 volte. Leggi altri articoli di: Daniele D'Amico.

Zuckerberg lancia il “Facebook Journalism Project”
Daniele D'Amico

Annunciata un’iniziativa articolata attraverso cui il social network offrirà supporto tecnico, logistico ed intellettuale alle aziende attive nel settore dell’informazione. Previsto un piano per la formazione dei giornalisti e la sensibilizzazione degli utenti contro la diffusione delle “bufale”.

Le elezioni presidenziali negli Stati uniti dello scorso novembre hanno rappresentato una pietra miliare nell’avvento di Facebook. 

Le feroci critiche ricevute da osservatori politici e professionisti dei media, secondo cui il social di Mark Zuckerberg avrebbe indirettamente agevolato la vittoria del repubblicano Donald Trump  rispetto alla veicolazione delle notizie hanno avuto ampia risonanza nell’opinione pubblica, non solo americana.

Ne è risultata una relativa perdita di credibilità da parte di Facebook, che ha in seguito deciso di intraprendere alcune iniziative per riabilitare la propria piattaforma come spazio sano di diffusione e condivisione di notizie.

La prima è stata l’assunzione di Campbel Brown, già anchor in CNN e NBC, per il nuovo ruolo di Head of News Partnerships, una veterana delCNN settore che opera come intermediario tra il social e la pletora di editori che utilizza Facebook.

La seconda, rivelata  in un articolo sul blog ufficiale, è il lancio di “The Facebook Journalism Project”, un piano strategico ed operativo che conferma l’intenzione di avvicinarsi al settore dei media. “Abbiamo a cuore la prosperità di un solido ecosistema dell’informazione e giornalismo”, ha dichiarato nell’articolo Fidji Simo, Director of Product. L’obiettivo è quello di  “istituire legami più forti tra Facebook e i media tradizionali”.

“Facebook Journalism Project”: strategia operativa

L’annuncio include un’ampia lista di impegni, tra cui lavorare di concerto con gli editori sullo sviluppo del “prodotto”, il supporto alle notizie locali e la disponibilità gratuita per gli editori di CrowdTange, la startup di analytics recentemente acquisita da Facebook.

e-learningNon solo, il social si propone di offrire assistenza alle testate per quanto riguarda la sottoscrizione di abbonamenti e l’elaborazione di nuovi modelli di business. Saranno poi organizzate delle hackaton con le diverse strutture, il tutto attraverso un costante dialogo con le società, mirato a concepire nuove idee e attuare sinergie innovative.

Facebook ha anche comunicato che si occuperà attivamente della progettazione di nuovi strumenti di formazione per giornalisti, una serie di corsi in e-learning sui prodotti del social network, e di altri servizi per i professionisti del settore. Infine, è stata  dichiarata la volontà di istruire i propri utenti ad un corretto e responsabile consumo di notizie, eseguendo in parallelo precise azioni di contrasto alla creazione e alla diffusione di informazioni false.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informatica & web
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Informatica & web

fbcambridgeanalytica

Cos’è successo tra Facebook e Cambridge Analitica?

Francesco Tiberio23 marzo 2018
AndroidP

Android 9 Pistacchio: il nuovo sistema operativo di Google

Francesco Tiberio17 febbraio 2018
net-neutrality-protest

Cos’è la Net neutrality e cosa significa per l’Italia?

Francesco Tiberio18 dicembre 2017
iphone8

iPhone 8: il più costoso di tutti i tempi?

Francesco Tiberio5 settembre 2017
group

Facebook Groups va in pensione

Francesco Tiberio7 agosto 2017
Wannacry_Hacker

L’epidemia WannaCry è terminata veramente?

Francesco Tiberio17 maggio 2017
cervello

Facebook ci leggerà nel pensiero?

Francesco Tiberio22 aprile 2017
whatsapp

Whatsapp infestata dalla pubblicità?

Francesco Tiberio15 marzo 2017
fb-snap

Facebook rincorre Snapchat e nasce “Camera”

Francesco Tiberio17 febbraio 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it