Eventi

ArtLab 17 Taranto – Matera: il sud in trasformazione

Il Consigliere regionale Liviano ad ArtLab 17: «Taranto è un cantiere aperto in cui costruire prospettive di futuro». Per il Dott. Uricchio, Rettore dell'Università di Bari - Polo universitario jonico, «Taranto deve credere nella sfida culturale»

Questo articolo è stato visualizzato 305 volte. Leggi altri articoli di: Daniele D'Amico.

ArtLab 17 Taranto – Matera: il sud in trasformazione
Daniele D'Amico

ArtLab 17: Taranto e Matera

Il programma di ArtLab 17  Taranto – Matera, dal 3 al 5 Maggio, ha avuto quattro pillole formative, durante le quali si è parlato di:
Audience Development: il processo strategico e dinamico di allargamento e diversificazione del pubblico e di miglioramento delle condizioni complessive di fruizione, i principi su cui si basa, le competenze necessarie e le caratteristiche delle strategie di ampliamento della partecipazione, le forme di coinvolgimento attivo.
Trattamento fiscale dei finanziamenti alle attività culturali: erogazioni liberali, art bonus, sponsorizzazioni sono comuni pratiche, di mecenatismo o regolate da un contratto a prestazioni corrispettive, utilizzate per finanziare attività culturali. Ma le cose cambiano al variare del finanziatore, del soggetto finanziato, dell’oggetto e delle mArtLab: progresso nel sudodalità scelte.

Sviluppo di progetti in partnership: un confronto su come costruire partnership tra imprese culturali, istituzioni pubbliche, fondazioni e attori sociali evolutive, durature ed efficaci, poiché rappresentano l’orizzonte strategico e il quadro operativo più efficace per costruire sostenibilità sociale e quindi economica e per generare impatti significativi di lungo periodo sui territori.

«La defiscalizzazione fine a se stessa da sola non basta perché non è abbastanza attrattiva per i potenziali investitori per cui la Zes deve prevedere altro al suo interno. Ovvero, deve contenere diversi attrattori all’interno dello stesso contenitore».

A ribadirlo è stato il consigliere regionale Gianni Liviano durante il suo intervento al workshop sul tema Forme di fiscalità di vantaggio territoriali per le imprese culturali e creative” organizzato nell’ambito di ArtLab 17 , ArtLab17 formazionepiattaforma indipendente al servizio dell’innovazione e delle pratiche culturali, in corso a Taranto nella sede del Dipartimento studi giuridici dell’ Università di Bari. Workshop introdotto e moderato da Aldo Berlinguer, ordinario di Diritto comparato all’Università di Cagliari, al quale sono intervenuti il Magnifico Rettore dell’Università di Bari, Antonio Felice Uricchio, il dott. Franco Broccardi, Bbs Lombardia commercialisti associati, Donato Giuliani, Regione Nord Pas de Calais, Filippo Tresca, dottore commercialista e revisore legale.

Intervista al Dott. Felice Antonio Uricchio:  Magnifico Rettore dell’Università di Bari – Polo universitario jonico 

  •  Dott. Uricchio, cosa ha rappresentato ArtLab17 per Taranto, una città che cerca riscatto rispetto al trend culturale nazionale ed europeo?

– «ArtLab17 costituisce un progetto culturale, una scommessa e un’opportunità. Progetto culturale già solido sviluppato su una rete di carattere nazionale. Opportunità perchè Taranto deve credere nella sfida culturale, deve sviluppare uni’imprenditorialità basata sulla cultura e deve mettere in rete esperienze, anche quelle sviluppate in  modo spontaneo. Esse vaUricchio ArtLab 17nno messe a sistema. Taranto e i tarantini  devono credere nel rilancio forte della città, intesa come tessuto  sociale.  Credo che la cultura sia uno dei principali snodi di sviluppo. In questo il sistema universitario tarantino è coinvolto ed è partecipe con la volontà di mettersi in gioco. Con ArtLAb 17 e la fondazione Fitzcarraldo abbiamo coinvolto esperienze particolarmente significative di altre aree geografiche, offrendo alla comunità jonica l’opportunità di misurarsi sui temi dell’industria culturale. I tanti eventi che caratterizano ArtLab 17 sono un modo per stimolare i nostri giovani per creare sviluppo attraverso la cultura».

  • Taranto e l’Università, scommessa vinta o persa?

«Credo che la città di Taranto sia cambiata quando l’università è arrivata e si è insediata nel centro storico. Il polo universitario jonico ha creato attorno a se un grande movimento di idee e di carattere culturale. Poi ha elaborato le strategie che intervengono sugli assi forti del nostro territorio: cultura, mare e ambiente. La scommessa a Taranto dell’Università è stata vinta ma è certamente da portare avanti. Il percorso è avviato, però occorre sostenerlo maggiormente e implementarlo. Taranto ha bisogno del polo universitario e l’Università è al servizio di Taranto».

 

 

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Eventi

Digithon: la Puglia è digitale

DigithON: la maratona digitale italiana è pugliese

Daniele D'Amico13 giugno 2017
Medimex 2017

Medimex 2017: in Puglia la musica non è un optional

Daniele D'Amico10 giugno 2017
Piccolo Festival della Parola

Piccolo Festival della Parola: a Noci fino all’11 giugno

Daniele D'Amico9 giugno 2017
Forum PA 2017: la Puglia sarà protagonista

Il Consiglio Regionale della Puglia partecipa al Forum PA 2017

Daniele D'Amico22 maggio 2017
Bitonto Cortili Aperti 2017: la bellezza dei luoghi

Puglia: grande attesa per Bitonto Cortili Aperti

Daniele D'Amico18 maggio 2017
Libando

“Libando, viaggiare mangiando”: successo clamoroso in Puglia

Daniele D'Amico7 maggio 2017
Festival Internazionale del Giornalismo 2017

Festival Internazionale del Giornalismo 2017: fake news ed engagement

Daniele D'Amico12 marzo 2017
maltesi

I Maltesi omaggiano De Andrè ancora una volta

Francesco Tiberio21 novembre 2016

Nuovo convegno di bioetica: “I paradossi della libertà”

Francesco Tiberio14 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it