Eventi

“Libando, viaggiare mangiando”: successo clamoroso in Puglia

Per 4 giorni a Foggia c'è stata l'esaltazione dello street food con una forte ricaduta occupazionale

Questo articolo è stato visualizzato 1.418 volte. Leggi altri articoli di: Daniele D'Amico.

“Libando, viaggiare mangiando”: successo clamoroso in Puglia
Daniele D'Amico

“Libando, viaggiare mangiando” è stato l’evento che ha  invitato a riscoprire il cibo di strada, da sempre parte delle tradizioni del nostro Paese, dove molto spesso le famiglie di venditori ambulanti si tramandano di generazione in generazione i “segreti” e le speciali ricette. Street art, presentazione di libri, tavole rotonde con ospiti illustri, letture e spettacoli a tema rivolti ai bambini, il centro storico foggiano è stato  animato da artigiani del gusto con chioschi, botteghe, paninerie e pulmini itineranti. Libando” è stato organizzato attraverso una forte coesione tra enti pubblici e privati.

Grani di Puglia è stato l’ impressum dell’evento che ha ricordato direttamente la terra  e le tecniche di coltivazione che, a partire daLibando a Foggla 23.000 anni fa, hanno mutato le modalità di vivere dell’uomo. Grano duro di Puglia e le sue trasformazioni al centro della kermesse culturale, gastronomica e turistica che ha saputo catturare l’attenzione di 110mila persone equamente distribuite nei quattro giorni. Sono state invece ottocento le persone impegnate a vario titolo a confezionare “Libando” e centotrenta i chilogrammi di farina utilizzati per i laboratori, i seminari e le master class che hanno ospitato chef  di prestigio e riconosciuti dal territorio come Cinzia Mancini, Nazario Biscotti, Gianfranco Brescia, Peppe Zullo, Cristina Bowerman, Antonino Maresca, Leonardo La Catena e due campioni mondiali di pizza, Attilio Albachiara e Nino Pannella.

Puglia regina degli eventi: i numeri di “Libando”

Un numero insapettato 110mila persone, provenienti non solo dalla provincia ma anche dalle regioni limitrofe. C’è stata una partecipazione attiva alla quarta edizione di Libando, viaggiare mangiando’L’evento – organizzato dal Comune di Foggia-assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’associazione ‘Di terra di mare’, l’impresa creativa Red Hot e Streetfood Italia – conferma di essere non solo un grande attrattore di pubblico ma anche una ghiotta opportunità per promuovere il territorio a livello turistico.

Infatti, in occasione di “Libando” c’ è stato il sold out per le strutture ricettive della città: 22 i bed&breakfast ‘occupati’, più un albergo. Per non contare i ristoranti che hanno visto incrementare le presenze prima e durante l’evento, sia a pranzo che a cena. In occasione di ‘Aspettando Libando’, la serata svoltasi l’11 aprile, sono stati 23 i ristoranti, tra Foggia e provincia, che hanno proposto il menù degustazione street food al costo di 10 euro sul tema Grani di Puglia.

La manifestazione, cresciuta nel tempo, è arrivata a coinvolgere ben sette piazze del centro storico della città, trasformata per quattro giorni nella ‘capitale’ dRecord di presenze a Libandoello street food con la presenza di 63 tra gazebo e chioschi gastronomici. Tante le attività che hanno contribuito a dare lusto all’evento: 7 seminari a tema, 9 masterclass che hanno visto la presenza di importanti chef come Cinzia Mancini, Nazario Biscotti, Gianfranco Brescia, Peppe Zullo, Cristina Bowerman, Antonino Maresca, Leonardo La Catena e di due campioni mondiali di pizza, Attilio Albachiara e Nino Pannella.

Ci sono stati inoltre,  una tavola rotonda ed un convegno che hanno coinvolto esperti del settore. Libando, viaggiare mangiando’ ha dato come sempre spazio all’arte con due mostre: “Dal grano alla pasta” a cura di Gianfranco Piemontese ospitata al Museo Civico e “Spiriti diVini” di Rosanna Giampaolo distribuita in tre ristoranti – e 3 performance di street art. Ben 12 i laboratori a tema, molti dei quali rivolti ai bambini e alle famiglie, grazie alla grande novità della quarta edizione che è stato il “Villaggio Libandino”.

Interamente pensato per le famiglie, all’interno del più grande villaggio gastronomico che è stato “Libando”, questo spazio ha coinvolto 7 scuole elementari facendo registrare la presenza di 240 bambini che hanno partecipato ai laboratori, senza contare tutti quelli che hanno preso parte ai 3 spettacoli di “RistorArte” o che si sono fermati nell’area giochi aperta tutti i giorni da mattina a sera.

Cultura è sinonimo di lavoro

I numeri di“Libando, viaggiare mangiando” dimostrano che la kermesse ha avuto una forte ricaduta occupazionale, creando opportunità di crescita e di lavoro sul Libando e lavoroterritorio. Basta considerare che sono state 800 le persone coinvolte tra addetti alla somministrazione nel villaggio enogastronomico, animatori nel “Villaggio Libandino”, esperti per la conduzione dei laboratori, formatori dei seminari, tecnici audio e video nell’area dedicata alle master class, elettricisti, addetti agli allestimenti, al montaggio di gazebo e chioschi, di luminarie, area cucine, area giochi, mostre e altro, oltre alle persone impegnate nella segreteria organizzativa dell’evento, dj e musicisti che si sono esibiti dal vivo nelle piazze. La manifestazione foggiana è stato, inoltre, una palestra di vita per tanti giovani: circa 100 i volontari tra gli studenti dell’associazione Esn (Erasmus Student Network) di Foggia. La quarta edizione dell’evento ha visto riconfermato l’appuntamento con gli incontri B2B – per fornire ai produttori locali uno strumento utile a proiettarsi sui mercati esteri – a cui hanno preso parte 20 aziende che si sono confrontate con buyer provenienti da Irlanda, Estonia e Lituania.  Sarà difficile ripetersi? Sicuramente no, attendiamo l’edizione del 2018.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Eventi

caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
Bari impazzisce per Saviano

Saviano a Bari: dallo ius soli all’educazione al fallimento

Daniele D'Amico20 ottobre 2017
"La più bella sei tu", a Cerignola l'oliva è sacra

“La più bella sei tu”: l’oliva da tavola è protagonista in Puglia

Daniele D'Amico18 ottobre 2017
Torna a Lecce, Conversazioni sul Futuro

“Conversazioni sul Futuro”: tutto pronto per la V edizione

Daniele D'Amico27 settembre 2017
Il mondo della comunicazione e dell'informazione sono sempre più vicini

“A Singolar Tenzone”: ultimo duello per un’informazione più efficiente

Daniele D'Amico21 settembre 2017
Inizia oggi Lector in Fabula

“Si fa presto a dire Rivoluzione”, inizia oggi Lector in Fabula

Daniele D'Amico14 settembre 2017
Fiera del Levante 2017, evento unico nel sud Italia

Fiera del Levante: la Regione Puglia punta su innovazione e cultura

Daniele D'Amico11 settembre 2017
Gallipoli capitale dei libri

Il Salento Book Festival fa tappa a Gallipoli

Daniele D'Amico19 luglio 2017
Tu non conosci il Sud: in Puglia l'estate è cultura

“Tu non conosci il Sud”: la cultura è un’opportunità di sviluppo

Daniele D'Amico11 luglio 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it