Calcio

La United Sly presenta i programmi per la nuova stagione

Intervista al mister Nicola Quarto

Questo articolo è stato visualizzato 385 volte. Leggi altri articoli di: Francesco Tiberio.

La United Sly presenta i programmi per la nuova stagione
Francesco Tiberio

Giovedì 21 settembre scorso al Fortino S. Antonio di Bari si è tenuta la presentazione ufficiale della squadra dilettantistica United Sly. Nel corso dell’evento sono state presentate le nuove divise ufficiali ed i programmi per la stagione 2017/18, che vedrà i biancorossi impegnati nel campionato di Seconda Categoria Pugliese, sotto la guida per il secondo anno consecutivo del mister Nicola Quarto, al quale abbiamo rivolto alcune domande.

-Se doveste descrivervi in due parole?
“Siamo degli appassionati di questa palla che rotola sul terreno. Ci piace vedere tanta gente che sta insieme, socializza, si diverte, e che per 90 minuti prova a dimenticarsi i propri problemi. Veniamo dalla gente, infatti è proprio quest’ultima che ci spinge ad andare avanti”.
-Commenti sul ritorno del “Cobra”, Sandro Tovalieri, da fine agosto vostro nuovo team manager?
“Il Cobra è stato uno degli obbiettivi che ci eravamo prefissati. Vorrei tanti giocatori che, come lui, hanno onorato la maglia e che possano tornare a fare calcio, magari in squadre dilettantistiche come la nostra e in veste di maestri o educatori”.
-Previsioni in vista del campionato di seconda categoria dell’8 ottobre?
“Inizieremo il 1° ottobre con la coppa, poi l’8 ottobre con il campionato. Tutte le partite le giocheremo per onorare le aspettative di tutti, dal presidente alla gente”.
-Dopo aver stravinto il campionato di terza categoria, puntate ad essere la seconda nuova realtà calcistica del Bari?
“Si, ma noi non vogliamo essere una squadra competitiva al Bari (una squadra di oltre 100 anni e seguita con tanto amore da più di un secolo), noi vogliamo entrare a far parte di una logica calcistica che prevede quello che è presente in tutte le grandi città: la comprensione tra i club. Quello che forse non si sta capendo a Bari è che noi siamo tutti tifosi biancorossi e non vogliamo che venga distrutto un qualcosa di positivo; un qualcosa che può davvero dare una ventata di aria fresca al calcio. La città vuole competizione, vuole non essere un faro disperso nel deserto che si consuma lentamente. La città vuole che ogni giorno, e questa sarebbe la giusta competizione, ci sia chi ha voglia di fare, di far crescere e di produrre qualcosa. Magari non solo nel calcio, ma anche in altri settori. Ad esempio la campagna #sempreesoloFuckleucemia dove aiutiamo questa squadra di basket in carrozina che sta vivendo un bruttissimo momento. Io spero che gli amici, la città o chi ha voglia venga a contribuire anche con un solo centesimo, per permettere a questa società di oltre un quarto di secolo di continuare a fare quello che fa. Ovvero far divertire questi ragazzi che sono purtroppo condannati a rimanere sulla sedia a rotelle per il resto della loro vita”.

La United Sly f.c , presieduta da Danilo Quarto che con lungimiranza ha investito nella ristrutturazione tecnica e nell’organizzazione della squadra, la rivedremo all’appuntamento dell’evento “La città di Bari in campo per il Basket in carrozzina”, giovedì 28 settembre alle 18:30 presso il campo “San Pio”.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio

Il Bari è più brutto del Novara

Alessandro Castagna26 ottobre 2016

Pesante stop del Bari, Stellone a rischio

Alessandro Castagna17 ottobre 2016

Bari, pareggio con qualche rimpianto

Alessandro Castagna1 ottobre 2016

Bari, promosso il turn-over

Alessandro Castagna21 settembre 2016

Super Pippo!

Alessandro Castagna17 settembre 2016

Champions League al via, Buffon miglior portiere su Twitter

Daniele D'Amico13 settembre 2016

Il Bari non va oltre il pari

Alessandro Castagna11 settembre 2016

Il Bari semina nel secondo tempo e raccoglie nel finale, al Curi è 0-1

Alessandro Castagna4 settembre 2016

Bari, esordio con sconfitta

Alessandro Castagna29 agosto 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it