Eventi

Notre Dame de Paris: nuova data a Bari

Aggiunta la data del 13 aprile alla tappa barese del musical "Notre Dame de Paris" presso il Palaflorio.

Questo articolo è stato visualizzato 8.280 volte. Leggi altri articoli di: Antonella Tomaselli.

Notre Dame de Paris: nuova data a Bari
Antonella Tomaselli

I fan pugliesi del musical “Notre Dame de Paris” gioiranno presto nel sapere che è stata inserita una nuova data nel tour previsto a Bari dal 14 al 17 aprile 2016 presso il Palaflorio. La notizia è stata comunicata ieri sulla pagina Facebook ufficiale: “Cari fan, vista la richiesta di posti a Bari, la produzione ha deciso di aprire una nuova data – Mercoledì 13 ore 21:00!”. Da questo pomeriggio i biglietti sono già in vendita sul sito ticketone.
Dopo quattro anni di pausa torna nei teatri italiani il musical dei record. L’opera moderna più famosa al mondo, tratta dall’omonimo romanzo di Victor Hugo, ha avuto origine grazie al lavoro artistico compiuto dal cantautore Riccardo Cocciante e dal paroliere canadese Luc Plamondon. I due realizzano, rispettivamente, musica e testi per puro diletto, ma la qualità del risultato finale li porta alla realizzazione dello spettacolo teatrale.

Così il 16 settembre 1998 “Notre Dame de Paris” fa il suo debutto al Palais des Congrès di Parigi.
La versione italiana non tarda ad arrivare e nel 2002 il musical va in scena a Roma con la produzione di David Zard e i testi italiani di Pasquale Panella. La macchina scenica era talmente complessa al punto tale che nessun teatro romano era ritenuto ampio abbastanza per poter garantire un gran debutto e per tale ragione venne costruito il Gran Teatro a Tor di Quinto.
Il successo di critica e di pubblico è immediato; di conseguenza ha subito inizio l’inarrestabile tour per le città del nostro Paese. L’ultimo risale al 2012 in occasione del decennale dell’opera.
Da allora “Notre Dame de Paris” ritorna in scena solo ora, partendo da Milano il 3 marzo prossimo.

La storia è incentrata sull’amore impossibile provato da Quasimodo, interpretato da Giò Di Tonno, nei confronti dell’affascinante gitana Esmeralda, interpretata da Lola Ponce, la quale è innamorata a sua volta del capitano delle guardie del Re, Febo.
Il cast, oltre ai due già citati Di Tonno e Ponce, si avvale della presenza di grandi nomi come:
– Vittorio Matteucci (Frollo),
– Leonardo Di Minno (Clopin),
– Matteo Setti (Gringoire),
– Graziano Galatone (Febo)
– Tania Tuccinardi (Fiordaliso)
“Notre Dame de Paris” è sicuramente il musical dei record: cantato in sette lingue diverse e rappresentato ben 4.046 volte nel mondo, ha suscitato l’interesse di oltre due milioni di spettatori.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Eventi

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018

Tripudio di sapori e suggestioni con GustoJazz

Tiziana Di Gravina22 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
Bari impazzisce per Saviano

Saviano a Bari: dallo ius soli all’educazione al fallimento

Daniele D'Amico20 ottobre 2017
"La più bella sei tu", a Cerignola l'oliva è sacra

“La più bella sei tu”: l’oliva da tavola è protagonista in Puglia

Daniele D'Amico18 ottobre 2017
Torna a Lecce, Conversazioni sul Futuro

“Conversazioni sul Futuro”: tutto pronto per la V edizione

Daniele D'Amico27 settembre 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it