Arte, cultura e spettacolo

Non è la libertà che manca in Italia. Mancano gli uomini liberi.

Leo Longanesi: giornalista, editore, disegnatore, elzivirista e umorista italiano

Questo articolo è stato visualizzato 4.232 volte. Leggi altri articoli di: Antonio Catacchio.

Non è la libertà che manca in Italia. Mancano gli uomini liberi.
Antonio Catacchio

Leo Longanesi, giornalista, editore, disegnatore, elzivirista e umorista italiano, non è di certo entrato nella storia grazie ad uno dei suoi più famosi aforismi come:  “Non è la libertà che manca in Italia. Mancano gli uomini liberi.” oppure ancora “Tutto quello che non so, l’ho imparato a scuola“.

Eppure, è spesso solo grazie a questi che oggi viene sporadicamente o erroneamente ricordato da qualcuno.
E’ davvero difficile pensare che un uomo vissuto tra la prima e la seconda guerra mondiale, testimone della dittatura fascista, abbia potuto coniare delle espressioni talmente cariche di positivismo, ma questo, a pensarci bene, già da sè spiega tante cose del nostro secolo, più che di quello passato.
Molto spesso capita di imbattersi in un testo che contiene il suo nome, o ancora più semplicemente molti leggono i suoi aforismi, e così sentono di essere parte di un pensiero giusto, corretto e sacrosanto, a cui associarsi condividendolo, ma di fatto, molto spesso, pochi riescono a cogliere il senso di ciò che questi aforismi rappresentano.

Ecco come un uomo deceduto più di cinquant’anni fa, dimostra a distanza di anni, di aver individuato alcuni dei tratti caratteristici incontrastabili del nostro essere italiani, tratti inconfondibili che ancor oggi rivivono in quel che sarà il sempeternito moto dell’ andare e venire nel modo d’essere, come quello delle onde che bagnano la penisola.
Tutti auspicano la rivoluzione, per spodestare i governanti, per professare un giusto cambiamento, per creare un mondo migliore non privo di ideali da rispettare e da far rispettare, ma ahimè, pochi si distinguono dai chiacchieroni e dagli egoisti che se avessero conosciuto una realtà post-rivoluzionaria, avrerebbero scoperto in breve d’essere stati i primi ad essere privati finanche delle cose più strette e necessarie, come la libertà di pensiero e di parola.

Nel nostro paesone, ben pochi sanno come organizzare una rivoluzione intellettuale, e di questi, nessuno è assoggettato ad un timore reverenziale proveniente da un’inesistente forza occulta.
Quel timore, dovrebbe essere chiamato ignoranza assoluta; ma molti non condividerebbero proprio perchè spesso quando qualcuno indica la luna, la maggiorparte di chi guarda riesce a vedere solo il dito!
Non resta allora che ricordare, evidenziare ed esaltare l’aforisma principe di Longanesi, che farà sempre di quest’uomo un eterno mito indiscusso d’Italia:

“Non è la libertà che manca in Italia. Mancano gli uomini liberi.”

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Antonio Catacchio
@tonykataklios

Nato a Bari nel freddo gennaio del 1979, non ha intrapreso esclusivamente l'Università della vita, come molti oggi vanno orgogliosamente sostenendo. Oltre a quella infatti si è anche laureato in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari nel 2009 con una tesi in diritto penale dal titolo "La frode informatica". Dopo aver sostenuto gli scritti per l'esame di avvocato nel dicembre 2011, si inerpica come un dedalo, nella realizzazione di un magazine online iniziando a studiare SEO, SEM e aprendo account online su social media d'ogni genere per iniziare a carpirne funzionamento ed evoluzioni. Tra un lavoro occasionale ed un altro a tempo determinato, dirige e conduce gli aspetti organizzativi del progetto corrieredellepuglie.com, di cui è il maggiore artefice. Nel 2013 fonda insieme a Claudio Santovito, Roberto Loizzo e Teresa Manuzzi l'Associazione InformAEticaMente.it, editrice del corrieredellepuglie.com.

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it