Cronaca

Perchè bisogna votare ai referendum

Perchè bisogna votare ai referendum

di Leonardo Rinella
Il crescente disinteresse dei cittadini per il voto ed i risultati degli ultimi referendum fanno seriamente temere che nelle votazioni del 12 e 13 giugno prossimi si possa non raggiungere il quorum necessario alla validità dei referendum (50%+1 degli elettori).
Probabilmente i cittadini, scarsamente informati dai mass media, non si rendono conto quale importanza rivestono i referendum nella vita democratica del Paese. Il referendum è l’unico strumento di democrazia diretta, attraverso il quale ogni elettore può esprimere direttamente la propria opinione sulla validità di una legge approvata dal Parlamento, senza rivolgersi ai Partiti, senza delegare a un pinco pallina qualsiasi, imposto dalla segreteria di un Partito, la propria volontà.
Col referendum ogni elettore non solo è in grado di spazzare via dall’ordinamento una legge che non gradisce, ma anche di far conoscere, prima ancora della scadenza del quinquennio, se i parlamentari che a suo tempo ha votato meritano la sua persistente fiducia. Ed infatti se col referendum viene abrogata una legge approvata da una certa maggioranza, segno è che quella maggioranza non ha più il consenso del proprio elettorato.
In particolare con i prossimi referendum, barrando con una croce un SI, noi avremo modo di far conoscere al nostro Presidente del Consiglio ed alla sua maggioranza che non amiamo leggi ad personam (quella sul legittimo impedimento), che non ci piace che la volontà popolare venga scavalcata riproponendo una legge sul nucleare a suo tempo dichiarata non gradita dagli elettori, che l’acqua è un bene di tutti e non si può cederla a privati per farla erogare come un qualsiasi bene di consumo a prezzi di mercato.
Votiamo, dunque, e non accettiamo l’invito ad andare al mare. O meglio, andiamo pure al mare, ma dopo aver deposto nell’urna le quattro schede referendarie.
Riscattiamo la nostra qualità di cittadini. invece di preferire a continuare a fare i sudditi.
[five-star-rating]

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it