Cronaca

Bari: crocevia del terrorismo internazionale

Bari: crocevia del terrorismo internazionale
Antonio Catacchio

di Antonio Catacchio
Sembrerebbe poco probabile che una storia di terrorismo internazionale possa avere a che fare con una città come Bari, città di passaggio, città di 400 mila abitanti dalle dimensioni e dagli interessi economici, politici e geografici sicuramente meno rilevanti rispetto a quelli di altre città italiane definibili metropoli, eppure, secondo verità processuale statuita venerdì 3 giugno dalla Corte d’Assise di Bari, Bassam Ayachi, Imam del Belgio di origine siriana, e Rafael Gendron, informatico francese, arrestati nel porto di Bari nel novembre 2008, trasportavano a bordo di un camper dei clandestini aspiranti kamikaze.
Terroristi internazionali, parti di un unico puzzle che è cominciato con l’attentato alle Torri Gemelle di New York“, questa la tesi della pubblica accusa, che ha individuato nei due condannati ad 8 anni di reclusione delle responsabilità propagandistiche avvenute anche mediante la promozione e l’organizzazione di siti internet di terrorismo internazionale.
La difesa, chiedendo l’assoluzione piena per entrembi gli imputati, prima della pronuncia del provvedimento decisivo, aveva argomentato sostenendo che non è possibile colpire le libere espressioni di pensiero, che non essendo in presenza di Bin Laden come imputato, ma diversamente di due persone che, pur essendo di fede islamica, nulla avrebbero a che vedere con Al Qaeda e che, al massimo, pur  trattandosi di persone che avrebbero potuto condividere le ragioni ideologiche dell’odio nei confronti dell’Occidente motivate dal fatto che spesso i musulmani vengono accusati e condannati ingiustamente in base ai pregiudizi mossi nei loro confronti, tutto ciò non fosse di per sè sufficiente per poter infliggere una sentenza di condanna nè tantomento a far considerare i due imputati di supporto logistico al terrorismo.
[five-star-rating]

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca
Antonio Catacchio
@tonykataklios

Nato a Bari nel freddo gennaio del 1979, non ha intrapreso esclusivamente l'Università della vita, come molti oggi vanno orgogliosamente sostenendo. Oltre a quella infatti si è anche laureato in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari nel 2009 con una tesi in diritto penale dal titolo "La frode informatica". Dopo aver sostenuto gli scritti per l'esame di avvocato nel dicembre 2011, si inerpica come un dedalo, nella realizzazione di un magazine online iniziando a studiare SEO, SEM e aprendo account online su social media d'ogni genere per iniziare a carpirne funzionamento ed evoluzioni. Tra un lavoro occasionale ed un altro a tempo determinato, dirige e conduce gli aspetti organizzativi del progetto corrieredellepuglie.com, di cui è il maggiore artefice. Nel 2013 fonda insieme a Claudio Santovito, Roberto Loizzo e Teresa Manuzzi l'Associazione InformAEticaMente.it, editrice del corrieredellepuglie.com.

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it