Arte, cultura e spettacolo

Frontiere-laprimavolta, di Gardin, Scianna e Barbieri

Frontiere-laprimavolta, di Gardin, Scianna e Barbieri

di Antonella Lobraico
Il ventuno settembre è stata inaugurata nell’ ex palazzo delle Poste la prima edizione della rassegna “Frontiere-La prima volta”.
E’ proprio in questo stabile degli anni ‘30 accuratamente restaurato  dall’ Università degli Studi di Bari, che si tiene la mostra fotografica “La prima volta di Gianni Berengo Gardin, Ferdinando Scianna e Olivo Barbieri”. Questi tre grandi maestri della fotografia italiana ci raccontano la loro “prima volta” attraverso le settantasette opere esposte, molte delle quali inedite. Un vero e proprio tuffo nel passato quindi, istanti di vita che fanno parte di un tempo ormai lontano, quasi perduto, ma è li immortalato da un flash che scatena emozioni nell’ osservatore. Peculiarità della mostra è la semplicità delle immagini fotografate, scatti che hanno preservato per sempre la bellezza dei gesti più comuni. Scorrendo le foto ci sembra di entrare in un altro mondo, quasi lontano dal nostro.
Gardin sceglie la Venezia degli anni ’50 – ‘60, sua città d’ adozione, la città universale, presentata tramite  frammenti di vita quotidiana. E’ la città che mette a fuoco i gesti nascosti e significativi della vita umana. “Oratorio”, “Venditore di gelati”, “Morosi al lido”, “L’ antiquario”, sono solo alcune delle opere che suggeriscono da sé i soggetti scelti. O ancora “Acqua alta a Venezia”, dove nel bel mezzo di Piazza S. Marco inondata, un giovane padre sorride felice sollevando in alto il suo bambino. L’ acqua è sicuramente un elemento importante nella poetica di Gardin; difatti non è un caso che abbia scattato le prime foto nel lago di Lugano e si sia scoperto fotografo a Venezia.

Scianna invece, sceglie la natia “amata-odiata” Bagheria, in Sicilia, terra contadina, “luogo dell’ anima” dolce e terribile. Il fotografo si sofferma su diversi soggetti degli anni ‘60, i quali passano in rassegna momenti di vita quotidiana e ritratti di giovani e bambini, scattati anche in altri luoghi come “Palermo” o “Corleone”.

La “prima volta” di  Barbieri, è rappresentata dai  flipper, icone degli anni ‘70 e ammassati in un deposito abbandonato. Questi spiccano per la vivacità dei colori, creando un sottile contrasto con le foto in bianco e nero di Scianna e Gardin.

Una mostra che vale assolutamente la pena di vedere e al termine della quale è possibile lasciare un commento su un quaderno appositamente adibito.

La rassegna prevede ulteriori “appuntamenti” culturali distribuiti tra il cinema ABC, il Multicinema Galleria e il Teatro Petruzzelli.  Promossa dalla Regione Puglia e organizzata dalla Fondazione Apulia  Film Commision, in collaborazione con Università degli Studi di Bari,  Fondazione lirico sinfonica Petruzzelli, Teatri di Bari e Comune di Bari, la rassegna è stata ideata da Oscar Iarussi, saggista, giornalista e presidente dell’ Apulia Film Commision e terminerà il primo ottobre.
Risorse correlate esterne al corrieredellepuglie.com:
Frontiere web
[five-star-rating]

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo

Laurea magistrale in Lettere - Scienze dello spettacolo e produzione multimediale presso l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro", appassionata di cinema, scrive recensioni, critica cinematografica, mostre e iniziative culturali. Collabora in qualità di redattrice con le testate giornalistiche "Il Corriere delle Puglie" e "Made in Italy Notizie".

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it