Arte, cultura e spettacolo

Un presepe vivente nel cuore del quartiere Libertà

Un presepe vivente nel cuore del quartiere Libertà

di Antonella Lobraico
Bari – Il 2 gennaio si è tenuto il secondo appuntamento nella chiesa del Redentore dove numerosi sono accorsi per visitare il presepe vivente. Un’ iniziativa tutta nuova che ha raccolto oltre 600 persone solo nel giorno dell’ inaugurazione avvenuta il 27 dicembre. Si tratta infatti del primo presepe vivente nel quartiere Libertà e realizzato grazie all’ impegno di oltre 100 figuranti tra giovani animatori dell’ Oratorio, ragazzi e adulti. Il presepe vivente è stato allestito nell’ opera salesiana del Redentore e riproduce fedelmente la realtà storica e sociale del tempo tramite l’ utilizzo di scenografie e costumi sapientemente curati dal gruppo Famiglie Don Bosco dell’ Oratorio, dalla maestra Titty Pastore e da don Nando Pellino, salesiano e animatore del Centro di Formazione Professionale. Il visitatore percorre un “viaggio” non solo fisico, ma soprattutto spirituale in quanto viene catapultato in un’ altra dimensione e perciò rivive i momenti più salienti che vanno dall’ Annunciazione sino alla nascita di Gesù, accompagnata da angeli che intonano canzoni volte ad annunciare il lieto evento. Suggestiva l’ atmosfera che si respira mentre dinnanzi ai nostri occhi scorrono immagini di fabbri che lavorano il ferro, tessitrici, fornai e locande.

Galleria fotografica (clicca sulle miniature per visualizzare le foto)

Photos by: Antonella Lobraico

Il presepe vivente – afferma don Francesco Preite – diventa metafora della vita se si passa dalla semplice rappresentazione scenica a quella esistenziale: nella misura in cui ognuno compie il suo dovere non semplicemente come obbligo, ma come atto di amore, allora il Natale acquista senso e significato”. Gli fa eco il parroco e direttore del Redentore, don Mario Sangiovanni che aspetta tanta altra gente nel terzo e ultimo giorno della rappresentazione prevista per il 6 gennaio, dalle ore 18 alle 21 con l’ arrivo dei re Magi alla Grotta.

Un evento questo del presepe vivente che ha tenuto unito l’ intero quartiere, vista la mobilitazione e la preparazione durata oltre 3 mesi; un modo per stare tutti insieme e per dare una marcia in più al Libertà poichè tramite la collaborazione di tutti è stato possibile attuare un progetto entusiasmante che ha visto coinvolti grandi e piccini indistintamente.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo

Laurea magistrale in Lettere - Scienze dello spettacolo e produzione multimediale presso l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro", appassionata di cinema, scrive recensioni, critica cinematografica, mostre e iniziative culturali. Collabora in qualità di redattrice con le testate giornalistiche "Il Corriere delle Puglie" e "Made in Italy Notizie".

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it