Costume & Società

Convenienza low cost, Ryanair: risparmio a tutti i costi.

Questo articolo è stato visualizzato 3.608 volte. Leggi altri articoli di: Claudio Santovito.

Convenienza low cost, Ryanair: risparmio a tutti i costi.
Claudio Santovito

Come promesso la scorsa settimana, iniziamo ad occuparci nel dettaglio delle compagnie “a basso costo“. Cominciamo dalla prima low cost europea, l’irlandese Ryanair, che opera su 26 destinazioni europee (27 in Francia, 22 in Italia e Spagna) e una in Africa (Marocco). Al momento della prenotazione, il prezzo sembra veramente irrisorio, anche perché non consta delle tasse aeroportuali. Andando avanti nella prenotazione, ci imbattiamo nei primi servizi extra: bagaglio e imbarco prioritario. Tutte le compagnie a basso costo offrono l’imbarco gratis di un bagaglio a mano, molto spesso con limiti di peso (attorno agli 8/10 kg, anche se l’Easyjet non pone vincoli a condizione che sia il passeggero a sistemarlo nell’alloggio) e di dimensioni. Ryanair, per il bagaglio a mano, impone una limitazione di 10 kg, mentre per un bagaglio da stiva (non superiore ai 15 o 20 kg), si possono spendere dai 25 ai 35 euro a tratta. L’imbarco prioritario si attesta invece tra i 5 euro a tratta. Attenzione, però: non tutti gli aeroporti permettono di accedere “da remoto”, vale a dire tramite finger. Quasi sempre le low cost prevedono un accesso all’aeromobile tramite bus di intercampo, che rischia di far perdere la priorità acquisita. In senso generale, comunque, al momento dell’imbarco la fila di sinistra è riservata a chi ha pagato la maggiorazione o rientra nella categoria di diversamente abile, ragion per cui salirà per primo a bordo.

Una volta scelto il volo, deciso se portare o meno il bagaglio e la tipologia di imbarco, si passa ad altre opzioni: l’assicurazione di volo, non obbligatoria ma decisamente consigliata dalla compagnia (per l’Italia oscilla tra i 17 e i 20 euro, ma cambia da nazione a nazione); la possibilità di trasportare attrezzature sportive e/o musicali, 100 euro a oggetto con limitazioni nel peso; la scelta di ricevere un sms di conferma, al costo di 1,50 euro (in alternativa c’è l’email, gratis). Ryanair propone anche un bagaglio a mano griffato Samsonite e omologato alle misure imposte della compagnia: 99 euro per un trolley rigido, 59 per uno morbido. Finita qui? Magari! Se avete un neonato, il supplemento per il passeggino è di 20 euro. È possibile noleggiare anche un’auto o un hotel, prima di passare allo stadio finale: il pagamento.
Pagamento da effettuare, naturalmente, con carta di credito o debito, fattore che prevede una tassa di amministrazione pari generalmente a 6 euro a tratta per passeggero (con una comunissima Visa), evitabile se si dispone della Ryanair Cash Passport. Se poi ci si ripensa e si vuole cambiare nominativo di un biglietto, il costo ammonta a 110 euro se la procedura viene completata online, 160 se completata in aeroporto, con eventuale versamento della differenza del prezzo del biglietto. Il check-in è sempre gratis ma si può completare solo online, dove è anche possibile prenotare il posto (10 euro, scelta che un po’ stride con l’imbarco prioritario).
Ma è a bordo che forse la compagnia realizza il vero guadagno: una volta sul Boeing 737-800 (la flotta irlandese è costituita solo da questo modello), si possono acquistare cibarie varie (mezzo litro d’acqua a 3 euro, per esempio), giornali, prodotti Duty Free (profumi, make-up, ecc.) apparentemente deprezzati, un biglietto della lotteria “Gratta & Vinci Ryanair”, al costo di 2 euro che promette buoni viaggio, auto e tanto altro.

Visualizza Commenti (1)

1 Commento

  1. Pingback: Quanto costa prendere il taxi dagli aeroporti europei verso il centro-città? | Il Corriere delle Puglie – NEWS

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costume & Società
Claudio Santovito
@clasantovito

Scrittore, giornalista. Specializzato in aviazione civile e trasporto aereo, mi occupo anche di cultura, inchiesta, curiosità dal mondo. Ho pubblicato, nel 2011, il mio primo romanzo "Tempo da dimenticare - Giallo nella notte barese" (Sentieri Meridiani Edizioni). Comunicazione, giornalismo digitale e Twitter le frecce nel mio arco. Ho un blog dedicato all'aviazione, "Notizie dal cielo". Rispondo io, a tutti, sempre. www.claudiosantovito.it - Twitter: @ClaSantovito

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it