Cronaca estera

Regno Unito: rinvenute spoglie mortali probabilmente appartenute a re Riccardo III

Questo articolo è stato visualizzato 1.640 volte. Leggi altri articoli di: Pierfrancesco Caira.

Regno Unito: rinvenute spoglie mortali probabilmente appartenute a re Riccardo III
Pierfrancesco Caira

Re Riccardo III (1452-1485) fu Sovrano d’Inghilterra e Signore d’Irlanda dal 1483 fino alla sua morte e l’ultimo degli eredi della casata York a guidare il regno, perì durante la guerra delle Due Rose nella battaglia di Bosworth Hill; la sua figura storica è stata per secoli denigrata anche grazie alla descrizione che ne fece William Shakespeare nel dramma “Richard III” ed alla biografia del sovrano scritta da Thomas Moore. Di diverso avviso, ad esempio, la Richard III Society che rimarca come siano sempre i vincitori a scrivere la storia: infatti la morte di Riccardo segnò, con la fine della guerra delle Due Rose, la definitiva perdita del potere per la dinastia degli York e l’ascesa dei Tudor, fautori di una vera e propria campagna diffamatoria nei confronti degli avversari. In realtà il popolo britannico nutre verso di lui molta più simpatia di quanta gliene si attribuisca anche perchè Riccardo fu l’ultimo sovrano veramente inglese del regno e dopo la sua morte salirono al trono i gallesi Tudor. Sarà per questo motivo che da ieri la città di Leicester è in fermento in seguito al ritrovamento, presso uno scavo archeologico nello stesso centro urbano, di quelli che si ritengono essere i resti mortali di re Riccardo III.

Gli studiosi paiono abbastanza sicuri, lo scheletro presenta una lancia incastrata nel dorso e ferite al cranio compatibili con quelle riportate dal re in battaglia, non ha la gobba ma la spina dorsale ricurva, la qual cosa spiegherebbe perchè la spalla destra appariva più alta della sinistra; il corpo del sovrano riposava in una cappella nei sotterranei del convento francescano di Grey Friars (a Leicester, appunto) che venne demolito nel 1530 e che era sito proprio dove ora si trova il parcheggio in cui è stato effettuato lo scavo. Saranno necessari circa tre mesi per ottenere la conferma definitiva dagli esami del DNA, per effettuare i quali è già stato contattato Michael Ibsen, canadese residente a Londra considerato l’unico discendente in vita di re Riccardo.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca estera

Chobani

USA: imprenditore regala azioni milionarie ai dipendenti

Pierfrancesco Caira27 aprile 2016

Caso Regeni, quando i soldi sono più importanti della vita di un connazionale

Vincenzo Demichele5 aprile 2016
Hilde Kate Lysiak

USA: reporter di 9 anni batte sul tempo i media

Pierfrancesco Caira5 aprile 2016

Attentati di Bruxelles, il terrorismo molecolare che devasta l’Europa

Vincenzo Demichele25 marzo 2016
Raqia Hassan

ISIS contro la libertà di stampa: uccisa la giornalista Raqia Hassan

Daniele D'Amico9 gennaio 2016

La Regione Puglia solidale con la Francia

Antonio Catacchio16 novembre 2015

Albini in Africa: tra superstizione e violenza all’indomani delle elezioni politiche

Federica Bartoli22 settembre 2015

Italiani di Crimea, riconosciuto lo status di deportati

Vincenzo Demichele18 settembre 2015
amazon

New York Times contro Amazon: condizioni lavorative insostenibili

Francesco Tiberio20 agosto 2015

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it