Cronaca

Il Registro delle Unioni Civili arriva anche a Bari

Il Registro delle Unioni Civili arriva anche a Bari

di Teresa Manuzzi
Bari apre al registro per le Unioni Civili. Già agli inizi del mese di Febbraio sarà possibile richiedere l’iscrizione presentandosi presso gli uffici comunali di largo Fraccacreta (l’ufficio sarà aperto il martedì, dalle ore 9 alle 12, e il giovedì, dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 16 alle 17.30). Le coppie che vorranno procedere con la registrazione dovranno soltanto mostrare i propri documenti di identità e dichiarare congiuntamente di vivere insieme perché legati da legami affettivi e sentimentali. Alle coppie, omosessuali o eterosessuali, che decideranno di iscriversi verranno riconosciuti alcuni diritti come quello di partecipare ai bandi per l’assegnazione di contributi per l’affitto o di case popolari. Sarà possibile annullare la registrazione nel momento in cui dovesse venir meno la coabitazione o la redidenza nella città di Bari. La cancellazione dal Registro potrà essere disposta anche d’ufficio o su comunicazione di una o entrambe le parti. Nel caso in cui permanga la coabitazione ma vengano meno i rapporti affettivi o la reciproca assistenza morale e/o materiale la cancellazione avverrà esclusivamente su richiesta di una o entrambe le parti interessate.

Potranno richiedere la registrazione le coppie che costituiscano una famiglia anagrafica, formate da cittadini maggiorenni di qualsiasi nazionalità e residenti a Bari. A proporre questa svolta è stato proprio il sindaco di Bari, Michele Emiliano, che dichiara: “Nel giorno in cui il Presidente degli Stati Uniti Obama ha lanciato al mondo un messaggio per l’uguaglianza dei diritti di tutte le persone di fronte alla legge, la città di Bari compie un piccolo passo in questa direzione, ma di grande valore, istituendo un registro che risponde all’esigenza di ciascun cittadino di rendere noto alla comunità il suo compagno o compagna di vita. Un riconoscimento che avviene nel rispetto della nostra Costituzione. Sono felice perché siamo giunti a questo risultato attraverso un percorso partecipato e condiviso e nel rispetto dei tempi stabiliti”.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it