Arte, cultura e spettacolo

Il cinema fuori dagli schermi della distribuzione italiana con: “Registi fuori dagli sche(r)mi II”

Il cinema fuori dagli schermi della distribuzione italiana con: “Registi fuori dagli sche(r)mi II”

di Antonella Lobraico
Dopo il grande successo ottenuto qualche mese fa con la rassegna cinematografica Registi fuori dagli sche(r)mi ispirata dal volume Il film in cui nuoto è una febbre. Registi fuori dagli sche(r)mi, Apulia Film Commission, Uzak, Caratteri Mobili, Università degli studi di Bari “Aldo Moro”- C.U.T.A.M.C., presentano Registi fuori dagli sche(r)mi II. Sei registi del panorama nazionale e internazionale affiancati da critici cinematografici incontreranno il pubblico al Cineporto di Bari, introducendo il proprio film. Seguirà la proiezione in anteprima nazionale. La Mediateca Regionale di volta in volta curerà la retrospettiva del regista ospite tramite approfondimenti e proiezioni. La rassegna parte il 30 aprile con il regista giapponese Shinya Tsukamoto e la proiezione del suo ultimo film Kotoko alla quale seguirà un dj e video set curato da Frambulich, Cibele e Outerspace. Per l’occasione abbiamo avuto modo di intervistare il direttore artistico della rassegna, Luigi Abiusi, critico cinematografico per Filmcritica, Cinecritica e direttore del trimestrale online di cultura cinematografica Uzak.it.

Clicca sull'immagine per visualizzare il programma

A: intervistatrice Antonella

L: Luigi Abiusi

A: cosa vi ha spinto a dare vita a questa nuova rassegna?

L: c’è la questione del cinema non distribuito che in istituzioni come l’Apulia Film Commission è diventato un argomento fortunatamente centrale anche perché questo riguarda le questioni relative alla fisica proiezione dei film. Tra un po’ infatti la pellicola verrà accantonata in favore del digitale, tematica quest’ultima che spalanca prospettive inedite riguardo la possibilità di proiettare film che in Italia non sono mai usciti. Ed è dal mio punto di vista una cosa positiva, per quanto alcuni esercenti si stiano lamentando. In questo modo avremmo la possibilità di proiettare film che arrivano direttamente dall’estero, di sottotitolarli e di conseguenza poter conoscere grandi registi che diversamente resterebbero ignorati.

A: quali saranno i registi e gli ospiti della rassegna?

L: L’idea è quella di accogliere i registi con altrettanti critici. Quindi non sarà semplicemente un festival ma ci saranno una serie di seminari di studi. Il 30 aprile sarà ospite al Cineporto il regista giapponese Shinya Tsukamoto e verrà proiettato l’ultimo suo film presentato al festival di Venezia, Kotoko, mai visto in Italia. Al termine del film ci sarà un dj set di musica techno per festeggiare l’apertura della rassegna. Poi ci sarà Todd Solondz, tra i più apprezzati registi indipendenti americani in Italia che ha partecipato almeno a due festival di Venezia. La mattina del 14 maggio Solondz terrà al cinema Splendor una master class aperta agli studenti ma anche al pubblico in generale, una vera e propria lezione di cinema con proiezione dell’unico suo film uscito in Italia nel 2009, Perdona e dimentica. La sera al Cineporto, invece, ci sarà un dibattito con alcuni critici tra cui Diego Mondella che ha scritto una monografia sul regista per concludere infine con la proiezione in anteprima nazionale dell’ultimo film presentato a Venezia nel 2011, Dark Horse. Poi ci sarà il regista francese Sylvain George vincitore del festival di Torino di quest’anno con il documentario meraviglioso sugli emigranti che cercano di attraversare il canale della Manica dalla Francia all’Inghilterra. Il 30 maggio invece proietteremo in versione restaurata il capolavoro Lo spirito dell’alveare del grande regista spagnolo Victor Erice al quale ho dedicato gran parte dei miei studi. È una grandissima fortuna averlo visto in quanto è un regista molto schivo che non si muove per nessuna ragione al mondo, sorprende che abbia accettato di venire. E poi chiuderemo il 4 giugno e l’11 giugno con due registi italiani molto interessanti anzi direi più che interessanti, tra i migliori registi in circolazione in assoluto. Il 4 giugno avremo Davide Manuli che farà una vera e propria lezione di cinema al Cineporto alla quale seguirà la proiezione del suo film diventato già leggendario: La leggenda di Kaspar Hauser. E poi l’ultimo incontro l’11 giugno con il regista Roberto Minervini, del quale avremo modo di vedere Low Tide, film bellissimo e  delicatissimo.

A: qual è stato il parametro di scelta dei registi?

L: i registi scelti, per quanto grandi, non sono conosciuti in Italia, ed è veramente un paradosso e in qualche modo è anche un’accusa alla distribuzione nazionale perché registi come Tsukamoto non sono stati distribuiti in sala per quanto siano conosciutissimi i vari Tetsuo che sono appannaggio soprattutto dell’home video grazie al lavoro che ha fatto il programma televisivo Fuori orario. Paradossale anche come un regista come Victor Erice sia misconosciuto al grande pubblico e quindi questa rassegna diventa un’occasione interessante per mostrare questi registi. Per non parlare poi di tutti gli altri: George, Manuli, Solondz e Minervini, tutti registi che oscillano tra un’esperienza già in qualche modo radicata negli anni settanta come Victor Erice e registi invece molto più giovani per quanto già abbastanza sapienti come appunto Manuli, Minervini, Sylvain George. Quindi ciò che mi interessava fare era creare un contrappunto tra un cinema già affermato, di esperienza e un cinema invece che tenta la via dell’attualità con registi un po’ più giovani per quanto già molto esperti. Creare un contrappunto e vedere se il linguaggio cinematografico contemporaneo può ancora dire, e se sì che cosa, sulla realtà e sull’attualità.

Qui sotto il programma dettagliato.

Shinya Tsukamoto

27 aprile Mediateca Regionale:
ore 16 proiezione di Tetsuo (1989)
a seguire introduzione a Shinya Tsukamoto; intervengono Matteo Marelli (Cineforum, Uzak) e Michele Sardone (Uzak)
ore 18 proiezione di A snake of June (2002)

29 aprile Mediateca Regionale:
ore 18 proiezione di Tetsuo II (1998)

30 aprile Cineporto:
ore 16 Tetsuo, The bullet man (2009)
ore 18 Vital (2004);
ore 20 incontro con Shinya Tsukamoto; intervengono Bruno Roberti (Fata Morgana, Filmcritica), Matteo Marelli (Cineforum, Uzak)
ore 21 proiezione di Kotoko (2011)
ore 23 Dj set e video set (Frambulich, Cibele, Outerspace)

2 maggio Mediateca Regionale:
ore 18 proiezione di Nightmare Detective (2006)

3 maggio Mediateca Regionale:
ore 18 proiezione di Nightmare Detective II (2008)

Todd Solondz

10 maggio Mediateca Regionale:
ore 16 proiezione di Welcome to the Dollhouse (1995)
ore 18 introduzione a Todd Solondz
a seguire proiezione di Happines (1998)

13 maggio, Mediateca Regionale:
ore 18 proiezione di Storytelling (2001)

14 maggio Cinema Nuovo Splendor (Circuito D’Autore):
ore 10 master class di Todd Solondz; interviene Diego Mondella
a seguire proiezione di Life During Wartime (Perdona e dimentica, 2009)

14 maggio Cineporto:
ore 17 proiezione di Palindromes (2004)
ore 19 incontro con Todd Solondz; interviene Diego Mondella
ore 20.30 proiezione di Dark Horse (2011)

Sylvain George

22 maggio Cineporto:
ore 19 incontro con Sylvain George; interviene Paola Cassano (Festival del Cinema di Torino) e Massimo Causo (Cineforum, Duellanti, Filmcritica)
ore 20 proiezione di Les Eclats (2012)

Victor Erice

27 maggio Mediateca Regionale:
ore 16 proiezione di Los Desafìos (1968)
a seguire introduzione a Victor Erice; interviene Luigi Abiusi (Filmcritica, Uzak)
ore 18 proiezione di El Sur (1983)

28 maggio Mediateca Regionale:
ore 18 proiezione di Alumbramiento (2002)
ore 18.30 proiezione di La Morte Rouge (2006)

30 maggio Cineporto:
ore 17 proiezione di El sol del membrillo (1992)
ore 19.30 incontro con Victor Erice; intervengono Luigi Abiusi (Filmcritica, Uzak, Università degli Studi di Bari) e Lorenzo Esposito (Filmcritica, Fuori Orario, Festival di Locarno)
ore 21 proiezione de El espiritu de la colmena (1973, versione restaurata)

Davide Manuli

3 giugno Mediateca Regionale:
ore 18 introduzione a Davide Manuli; interviene Gemma Adesso
a seguire proiezione di Girotondo, giro intorno al mondo (1998)

4 giugno Cineporto:
ore 20 incontro con Davide Manuli; intervengono Roberto Silvestri (Il Manifesto) e Gemma Adesso (Uzak)
a seguire proiezione de La leggenda di Kaspar Hauser (2011)

5 giugno Mediateca Regionale:
ore 18 proiezione di Beket (2008)

Roberto Minervini

11 giugno Cineporto:
ore 20 incontro con Roberto Minervini; intervengono Andrea Pastor (Filmcritica) e Daniela Turco (Filmcritica)
a seguire proiezione di Low Tide (2012)

Visualizza Commenti (1)

1 Commento

  1. Pingback: Shinya Tsukamoto a Bari: recensione di “Vital” | Il Corriere delle Puglie – NEWS

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo

Laurea magistrale in Lettere - Scienze dello spettacolo e produzione multimediale presso l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro", appassionata di cinema, scrive recensioni, critica cinematografica, mostre e iniziative culturali. Collabora in qualità di redattrice con le testate giornalistiche "Il Corriere delle Puglie" e "Made in Italy Notizie".

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it