Arte, cultura e spettacolo

2 giugno 2013: Festa della Repubblica low cost

2 giugno 2013: Festa della Repubblica low cost

di Francesca Cataldo
Quest’anno la parata del 2 giugno si presenta come lo specchio dell’Italia. In un Paese colpito dalla crisi economica e dalla spending review, la decisione del capo dello Stato Giorgio Napolitano dicelebrare la festa della Repubblica in maniera più contenuta e parsimoniosa è indicativa del momento poco roseo che sta  larghe fasce di popolazione attraversano. Il primo taglio fatto ha previsto la soppressione del tradizionale ricevimento al Quirinale solitamente previsto per il 1° giugno riservato alle autorità istituzionali, a esponenti della società civile e ai Capi missione delle Rappresentanze Diplomatiche in Italia. Anche durante la parata, il clima di austerity si è fatto sentire. Hanno sfilato i reparti delle Forze Armate e delle Forze dell’Ordine, ma senza cavalli e senza l’accompagnamento delle scie delle Frecce tricolori.

Ridotto anche il numero dei bersaglieri presenti rispetto agli anni scorsi. Insomma, una festa della Repubblica low cost. Tra le cariche dello Stato e i politici presenti alla cerimonia, spiccavano la sciarpa viola del presidente della Camera Laura Boldrini e il vestito rosso del ministro degli Esteri Emma Bonino. Vicino a lei anche l’europarlamentare del Pdl Roberta Angelilli con una felpa blu con scritto ‘Italia’.
Le parole di Napolitano:  “La tradizionale parata militare ha consentito anche quest’anno di unire cittadini e istituzioni nella celebrazione della nascita della Repubblica”. Lo scrive il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che, rientrato al Quirinale, ha inviato un messaggio al ministro della Difesa, Mario Mauro. “Ho apprezzato l’appropriata concezione – ha sottolineato – e l’organizzazione dell’evento e, in modo particolare, come ella abbia inteso conferire giusta sobrietà alla manifestazione, attribuendo centralità ai simboli della Nazione e agli uomini e le donne delle Forze Armate e delle rappresentanze dello Stato e della società civile, che quotidianamente si prodigano con professionalità e sacrificio al servizio del Paese e della comunità internazionale”.

Il capo dello Stato ha poi aggiunto: “Circondati dall’affetto della popolazione, essi hanno sfilato in modo impeccabile, ben rappresentando, con la compostezza del portamento, un Paese orgoglioso della propria storia e della propria cultura e determinato a superare l’attuale difficile contingenza. La prego, signor Ministro, di rendersi interprete di questi sentimenti e di far pervenire a tutto il personale militare e civile che ha contribuito al successo della parata il mio più convinto plauso”.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it