Eventi

Il Coaching a scuola

Il Coaching a scuola
Pasquale Adamo

di Redazione
Il 31 maggio del mese scorso, si è svolto un incontro particolare tra i ragazzi della Scuola “Tridente” (Istituto Professionale) e il Coach Pasquale Adamo.

L’evento, organizzato dalla Professoressa Maria Teresa Mobilio e dalla Professoressa Iolanda Di Monaco, con l’approvazione ed il sostegno del dirigente scolastico Professoressa Giuseppina Lotito, si è articolato in due fasi attraverso la presentazione del libro scritto dal Coach Pasquale Adamo: “101 Storie di PNL” (Enter Edizioni) e il confronto su alcune tematiche comunicative e relazionali che coinvolgono i ragazzi in età adolescenziale.

L’incontro ha visto la partecipazione e il prezioso contributo di Filippo Melchiorre (Vice Presidente della Commissione Sport e Cultura del Comune di Bari); Luca Mazzarelli (Consigliere commissione sport e cultura della VI Circoscrizione di Bari); Palmina Iusco (Vice Presidente dell’A.N.S.I.).

Per l’occasione è intervenuto anche, condotto nel ruolo di moderatore, il giornalista Manlio Triggiani (Gazzetta del Mezzogiorno).

Durante il dibattito, i ragazzi hanno letto alcune storie dal libro “101 Storie di PNL” e poi, rivolte alcune domande al Coach Pasquale Adamo.

I ragazzi, in questo modo, hanno avuto un confronto ricco di stimoli e di riflessioni su tematiche a loro molto vicine come, ad esempio: la gestione del conflitto con i loro compagni di classe, il concetto di mediazione e negoziazione, i suggerimenti su come gestire il rapporto con gli insegnanti, questi solo alcuni degli argomenti trattati con entusiasmo e professionalità.

Molte le storie scelte e lette dagli studenti, come quella intitolata “apparenze”, che ruotando sulla frase di R.W. Emerson: “l’erbaccia è solo una pianta di cui non sono state ancora scoperte le virtù” ha condotto i ragazzi a una riflessione sulla sospensione del giudizio e la valorizzazione delle differenze.

Simpatico il “siparietto” che ha avuto luogo quando il moderatore Manlio Triggiani, rivolgendosi al Coach P. Adamo, ha posto la seguente domanda: “Come mai i nostri figli non si confidano con i loro genitori e preferiscono farlo con i loro coetani?“. Quest’ultima è stata sapientemente indirizzata alle decine di ragazzi presenti, che hanno risposto individuando nei genitori una poca capacità di ascolto, una tendenza al giudizio frettoloso e poca capacità di comprendere i disagi adolescenziali.

L’evento si è concluso con un video realizzato dal Coach P. Adamo per l’occasione. Un video che invitava i ragazzi ad esprimere il loro talento, incitandoli a dare il meglio di sè e a credere nelle loro risorse e capacità.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Eventi

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018

Tripudio di sapori e suggestioni con GustoJazz

Tiziana Di Gravina22 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
Bari impazzisce per Saviano

Saviano a Bari: dallo ius soli all’educazione al fallimento

Daniele D'Amico20 ottobre 2017
"La più bella sei tu", a Cerignola l'oliva è sacra

“La più bella sei tu”: l’oliva da tavola è protagonista in Puglia

Daniele D'Amico18 ottobre 2017
Torna a Lecce, Conversazioni sul Futuro

“Conversazioni sul Futuro”: tutto pronto per la V edizione

Daniele D'Amico27 settembre 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it