Arte, cultura e spettacolo

La Francia legalizza la cannabis. In Puglia qualcosa si muove.

La Francia legalizza la cannabis. In Puglia qualcosa si muove.
Redazione

di Redazione
La Francia apre la strada alla legalizzazione della cannabis. Il decreto pubblicato lo scorso 7 giugno sul Journal Officiel consente la produzione, il trasporto, la vendita, il consumo e il possesso di prodotti che contengano cannabis o suoi derivati.
Il Ministero della Sanità ha specificato che il decreto non consentirà un uso indiscriminato della sostanza, bensì lo permetterà solo sulla base di certi criteri, relativi al tipo di pazienti da curare e alle loro patologie.

Si tratta comunque di un grosso passo avanti, tanto che il ministro delle politiche abitative Cécile Duflot prevede un prossimo futuro nel quale la marijuana sarà equiparata all’alcool e al tabacco, quindi venduta legalmente, con tassazione e controllo dello stato. La posizione espressa dalla Duflot fa scalpore e infiamma il partito socialista del presidente Francois Hollande, che si è sempre opposto a soluzioni di questo tipo.
Il dibattito sulle droghe in Francia è caldo già da alcuni mesi, sia a livello politico, sia per quanto concerne l’opinione pubblica e, vista la gravità del problema degli stupefacenti, a febbraio è stata addirittura aperta la prima “stanza del buco”, luogo nel quale i tossicodipendenti possono assumere droghe sotto controllo medico.
Un argomento molto discusso nel Paese è anche quello dell’utilizzo della marijuana a fini terapeutici.

La sostanza, oltre a fungere da ottimo antidolorifico, consente la cura di numerose patologie anche molto gravi, come quelle tumorali, mentre proprio recentemente alcuni studi ne dimostrano l’efficacia nel combattere anche diabete ed obesità. Esistono diverse varietà di marijuana terapeutica, ottenibili dalla coltivazione di differenti tipologie di semi di cannabis medicinale, tra cui troviamo le varianti che si possono vedere qui.
Nei Paesi nei quali l’impiego terapeutico è legale, come ad esempio in alcuni stati degli Usa, le differenti tipologie di marijuana vengono preservate e coltivate con cura per produrre farmaci, oli, preparati da inalare e altri prodotti.
Rispetto alla Francia e a molti altri Paesi, in Italia il dibattito sull’uso terapeutico si è un po’ arenato; dopo le proposte legislative di alcune regioni (Toscana, Puglia e Veneto),  volte a depenalizzare la sostanza per scopi medici, e nonostante il decreto Balduzzi, non sono ancora state create le effettive premesse grazie alle quali le proposte stesse possano trovare concreta attuazione.
Per quanto riguarda la Regione Puglia, a onor del vero, si sta diffondendo un interesse crescente nei confronti della cannabis e, in particolar modo, del valore ecosostenibile della canapa; sono stati infatti seminati 120 ettari di terreno a canapa e, recentemente, la Regione stessa ha ospitato nella sua sede una conferenza sul tema, organizzata dall’associazione Canapuglia.

L’associazione nasce con lo scopo di ridare dignità alla coltivazione della canapa, che essa considera un bene prezioso per l’uomo. Pertanto Canapuglia, attraverso le sue attività, veicolate dal sito internet, informa e sensibilizza le persone sulle innumerevoli applicazioni della canapa,  che comprendono i settori dell’edilizia sostenibile, del riciclo, del tessile, quello cosmetico, alimentare e tanti altri.
Essa ha inoltre creato un network che coinvolge la Regione, le istituzioni, le università e numerose aziende e associazioni interessate al progetto di Canapuglia.  L’associazione è molto sensibile anche all’uso terapeutico della marijuana, tanto da avere un team di giovani ricercatori che si occupa specificatamente degli sviluppi di questa tematica.

Visualizza Commenti (1)

1 Commento

  1. Sokol HASANI

    4 luglio 2013 at 10:58

    Dovrà fare la stessa cosa anche l’italia..!Si tratta di una pianta curativa,secondo gli scenziati.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it