Cronaca

Foggia: 50 braccianti denunciano caporali e imprenditori

Foggia: 50 braccianti denunciano caporali e imprenditori

di Teresa Manuzzi
Lo scorso anno, noi de “Il corriere delle Puglie“, vi abbiamo portati nelle campagne tra Foggia e San Severo nel “Ghetto di Rignano“. Quest’anno, sempre da quelle terre arroventate, arrivano notizie che hanno un sapore diverso e forse sono il sentore del fatto che, lentamente, qualcosa si sta muovendo. Cinquanta braccianti hanno infatti deciso di denunciare il proprietario di una “Grande azienda agricola tra Foggia e l’alto Tavoliere”. A dare la notizia sono i sindacalisti della Fai Cisl. La denuncia, spiegano, è partita perché dopo circa un anno ai braccianti non è stato ancora pagato il lavoro svolto nei mesi di agosto e settembre 2012. I lavoratori che non hanno ricevuto la paga sarebbero però molti più: 287, tutti reclutati illegalmente da due caporali che avrebbero promesso una paga di 2,50 euro a cassone. I caporali però, alla fine del lavoro, sono spariti nel nulla e non hanno mai retribuito i braccianti.

Franco Bambacino, segretario generale della Fai Cisl, ed Emilio Di Conza, segretario generale territoriale della Cisl, spiegano “Il datore di lavoro non deve mai rivolgersi ai caporali in quanto l’intermediazione illecita e lo sfruttamento del lavoro sono reati penale, inoltre egli è sempre responsabile di cosa accade nella sua azienda. Di conseguenza è tenuto ora a corrispondere direttamente a questi lavoratori il dovuto per quanto fatto nei campi”. I cinquanta coraggiosi, dopo aver invano richiesto più volte il meritato compenso, si sono rivolti ai carabbinieri di San Severo, questi ultimi hanno indirizzato i lavoratori ad un sindacato. Il merito della denuncia è però dell’ufficio Migrantes di Manfredonia, che si è occupato di mettere in contatto i lavoratori con l’ANOLF (Associazione Nazionale Oltre le Frontire) e la Cisl, il passo successivo è stato poi produrre le 50 vertenze individuali.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it