Cronaca

Niente armi da Starbucks

Niente armi da Starbucks
Federica Bartoli

di Federica Bartoli
Probabilmente mosso anche dalla strage verificatasi qualche giorno fa al Navy Yard di Washington, ed in seguito all’ennesimo polverone sollevato in merito alla solita ed irrisolta questione dell’utilizzo di armi da parte dei cittadini americani, l’amministratore delegato di Starbucks, Howard Shultz ha emanato una nuova “normativa” da rispettare all’interno degli store della catena: ha vietato il possesso di qualunque arma da fuoco nei locali Starbucks.

Mascherando il tutto da una “rispettosa richiesta”. La catena ha comunque assicurato che non vi sarà alcuna perquisizione all’ingresso, ma che il tutto si fonderà sul buon senso della clientela.L’iniziativa è stata spinta anche a causa degli “St. Appreciation Day”, ossia manifestazioni degli attivisti favorevoli all’uso delle armi che avevano avuto luogo proprio nei negozi St. prendendone addirittura il nome attentandone all’integrità del marchio.

L’iniziativa abbraccia la richiesta avanzata negli stessi giorni dall’associazione “Moms demand action for gun sense in America”,che sta premendo affinché iniziative di questo genere possano moltiplicarsi, specie nei luoghi pubblici. Il divieto non potrà mq essere perpetrato in tutti quegli stati dell’Unione in cui la legislazione non prevede il bando delle armi. Ed ovviamente saranno esentate le forze dell’ordine.

Anche se le polemiche non si sono fatte attendere, considerato che “decisioni di questo tipo devono essere prese dal governo e non da Starbucks”, risulta essere di forte impatto il fatto che una catena internazionale di così grande rilievo lanci un messaggio che lasci trasparire quanto stiano cambiando tendenze e mentalità nella cultura americana.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it