Cronaca

“Pipita” e “don Rafaè” i nuovi botti di fine anno di Napoli

“Pipita” e “don Rafaè” i nuovi botti di fine anno di Napoli
Federica Bartoli

di Federica Bartoli
Come di consuetudine, in questo periodo dell’anno, torna l’allarme per i botti di capodanno senza contare che, a qualche giorno dall’evento, non mancano già i primi feriti.
Inutili le precauzioni prese dalla polizia, consistenti in consigli per poter utilizzare in maniera sicura le “strumentazioni”, come distinguere botti legali da quelli illegali, etc.

Le novità di quest’anno sono gli ordigni concepiti a Napoli in onore del calciatore Higuain, chiamata “Pipita” e quella battezzata “Don Rafaè” e dedicata al tecnico Benitez. Inutile sottolineare la forza distruttiva dei suddetti botti, rivisitazione del celeberrimo “Pallone di Maradona”, le cui potenze pare siano in grado di distruggere un’abitazione o provocare falle profonde nel terreno. I costi, inoltre, si aggirano attorno ai 500 euro ed i sequestri sono stati inaugurati già dai primissimi giorni di dicembre.

Già dall’inizio di dicembre, la questura di Napoli aveva inaugurato una campagna di prevenzione, il cui raggio d’azione si concentra prevalentemente nelle scuole, dovendo fare i conti con il diffuso utilizzo degli ordigni da parte dei giovani.

Nonostante la pericolosa tradizione sia ancora fortemente praticata dalla popolazione napoletana, l’opera di sensibilizzazione che ha permesso alle forze dell’ordine di incontrare oltre quindici mila studenti nel corso degli anni, ha permesso di registrare un miglioramento sostanzioso nel numero dei feriti che pare essere parecchio diminuito.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it