Cronaca

Modugno: l’ex cementeria sarà un parco pubblico

Modugno: l’ex cementeria sarà un parco pubblico

di Teresa Manuzzi
L’ex cementeria di Modugno sarà trasformata in un’area verde, il Consiglio Comunale di Modugno ha preso la decisione all’unanimità. La strada è però tutta in salita perchè l’area nella quale si estende il vecchio stabilimento abbandonato dovrà essere prima bonificata a causa della presenza di amianto e di altre sostanze inquinanti. Stiamo parlando di una zona vasta quasi 320.000 metri quadrati nella quale è presente la struttura, o quel che ne resta, dello stabilimento industriale e una cava di calcare.

L’atto di indirizzo, voluto dall’amministrazione comunale della città alle porte di Bari guidata dal sindaco Nicola Magrone, segna sicuramente un’inversione di marcia rispetto alle politiche delle precedenti amministrazioni che avevano destinato quell’area ad ospitare capannoni industriali e case popolari. Il sito, di proprietà dell’Italgen-Italcementi, non può prescindere però dalla sua storia. Tutta l’area è annoverata all’interno dell’elenco dei “siti contaminati” proprio a causa della presenza di amianto. La cementeria già nel 1999, anno in cui ha cessato la sua attività produttiva, era stata considerata “industria insalubre” e per questo era partito un piano di bonifiche che non sarebbero state proprio puntuali e precise.  Infatti, stando alle segnalazioni dei movimenti cittadini ambientalisti, i lavori di bonifica e smantellamento della fabbrica sarebbero stati condotti con superficialità. Alle volte sarebbe stata segnalata la presenza dell’amianto solo a demolizione avvenuta.

Visti i trascorsi ci sarebbe quindi prima da verificare lo stato attuale del sito per poi varare un piano di bonifiche e risanamento, solo in seguito sarà possibile dare il via ai lavori per realizzare il parco pubblico. La zona, ad oggi, è comunque di proprietà di privati, e  questo non sarà certo un nodo secondario da sciogliere nel lungo cammino che attende la realizzazione di questo progetto.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it