Lavoro & coaching

Perchè litighiamo?

Perchè litighiamo?
Pasquale Adamo

di Pasquale Adamo
Il conflitto è una componente naturale e inevitabile delle relazioni umane. Il problema non è il conflitto, ma l’uso che ne facciamo. Quello che accade DOPO uno scontro relazionale e comunicativo.

Infatti, un conflitto può fungere da stimolo per cercare una nuova base di accordo e cooperazione, può essere usato per crescere e imparare, può stimolare la creatività e la curiosità.

Il conflitto deve essere affrontato in modo tale che si possa convertire il suo potenziale distruttivo in un risultato positivo e costruttivo.

Ma quali sono le ragioni per cui litighiamo? Dobbiamo prima di tutto comprendere quali sono le ragioni che ci spingono a litigare e a far emergere il conflitto. Qui di seguito, ecco alcune cause:

1.Divergenza di obiettivi: quando gli interlocutori hanno due obiettivi differenti. Probabilmente, è la causa principale di uno scontro.

2.Divergenza nella percezione di un problema: quando i soggetti coinvolti leggono in modo diverso l’oggetto della discussione.

3.Divergenza nello stile di comunicazione: comunichiamo in modo differente. Questa differenza può portare ad uno scontro.

4.Opposizione al cambiamento: tante volte, il conflitto nasce perchè si rifiuta il cambiamento e la trasformazione dello status quo.

5.Confusione di ruoli: sia in ambito aziendale, che in ambito personale, l’assenza di ruoli ben definiti può portare alla discussione e all’incomprensione reciproca.

6.Difetti di comunicazione: quando affrontiamo una discussione, potremmo commettere molti errori comunicativi, che non facilitano la risoluzione del contrasto e che finiscono per alimentarlo.



Come si può evincere da questo elenco, solitamente, il problema non è l’oggetto della controversia, ma dipende da una serie di elementi e fattori che occorre tenere sotto controllo. Sebbene tutti i conflitti abbiano una soluzione, molte persone non sono disposte a pagare il prezzo richiesto per raggiungere la risoluzione del conflitto. Invece, quando la ragione e le emozioni mantengono fra loro un equilibrio e sono impegnate in modo costruttivo, due o più persone riescono sempre ad appianare le loro divergenze.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Lavoro & coaching

Il mercato del lavoro in Italia

Gli italiani e il lavoro: sono troppe le anomalie?

Daniele D'Amico30 ottobre 2017
egione Puglia nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Regione Puglia: nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Daniele D'Amico23 giugno 2017
Il presente è l'industria 4.0

Piano nazionale industria 4.0: opportunità per le imprese italiane

Daniele D'Amico21 febbraio 2017
Direttori generali

Nuovo avviso Regione Puglia per direttori generali delle aziende ed enti S.S.R.

Mariangela Lomastro16 settembre 2016

Aziende e digitale: le HR hanno un ruolo fondamentale

Daniele D'Amico31 maggio 2016

Job Meeting Bari, un’opportunità di lavoro e di orientamento

Antonella Tomaselli21 maggio 2016

Customer Experience e Social Network, connubio vincente

Daniele D'Amico17 maggio 2016

Influencer, gli opinionisti dell’era digitale

Antonio Catacchio11 febbraio 2016

Farmacie Puglia: assegnazioni nuove sedi dal 31 gennaio

Antonio Catacchio29 gennaio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it