Calcio

Alves non cade sulla buccia della provocazione razzista

Alves non cade sulla buccia della provocazione razzista

di Margherita Calò
L’unico frutto del respect tra i social network è la banana. L’ignobile gesto di un tifoso che lancia una banana a Dani Alves, probabilmente fermo alla prima fase della teoria evolutiva di Darwin – altrimenti non si spiegherebbe perchè mai si sia portato una Chiquita tra gli spalti piutosto che una birra – ha scatenato il web. Questa volta niente polemiche, niente rabbia, ma la geniale risposta pacifica dell’esterno destro del Barcellona, che raccoglie e mangia il “frutto dell’amor”, ha trovato la solidarietà dell’intero mondo calcistico e non. Il secolo delle tecnologie più disparate, della mela di Steve Jobs, dei viaggi su Marte, delle scoperte genetiche si è fermato per un secondo al lancio della banana. In molti hanno temuto che la reazione di Alves potesse scivolare nella bocca della veemenza e della collera.

Ma la buccia dell’ignoranza vile non lo fa cadere e vince la più grande partita: mette in fuorigioco l’avversario irrispettoso e segna il gol della superiorità e della pacificità. La scena razzista avvenuta nello stadio spagnolo rimanda alle numerose vicende del campionato italiano: i cori offensivi contro Balotelli, Boateng, Eto’o, El Shaarawy, la “discriminazione territoriale” contro il Napoli del 6 ottobre scorso durante Juventus-Milan ed infiniti altri episodi sono il campanello d’allarme di una situazione che dilaga a macchia d’olio in cui non basta chiudere le curve o stabilire un’ammenda a questa o quella squadra. C’è bisogno di una vera e propria rieducazione culturale che debba partire dal basso, dalle scuole, dalle famiglie e dalle categorie “pulcini” di tutti gli sport. Non bastano i selfie con le banane postati su Instagram seguito dall’hashtag “respect”, se poi si dimentica di educare tra le mura di casa, dove non ci sono telecamere e like da rincorrere. Essere scimmie con in mano l’I-Phone è involutivo.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio

unitedslyfc

La United Sly presenta i programmi per la nuova stagione

Francesco Tiberio26 settembre 2017

Il Bari è più brutto del Novara

Alessandro Castagna26 ottobre 2016

Pesante stop del Bari, Stellone a rischio

Alessandro Castagna17 ottobre 2016

Bari, pareggio con qualche rimpianto

Alessandro Castagna1 ottobre 2016

Bari, promosso il turn-over

Alessandro Castagna21 settembre 2016

Super Pippo!

Alessandro Castagna17 settembre 2016

Champions League al via, Buffon miglior portiere su Twitter

Daniele D'Amico13 settembre 2016

Il Bari non va oltre il pari

Alessandro Castagna11 settembre 2016

Il Bari semina nel secondo tempo e raccoglie nel finale, al Curi è 0-1

Alessandro Castagna4 settembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it