Cronaca

Crisi politica in Venezuela: Maduro apre al dialogo con l’opposizione

Crisi politica in Venezuela: Maduro apre al dialogo con l’opposizione
Federica Bartoli

di Federica Bartoli
Per mesi il Venezuela è stato immerso in un turbine di violenze e sconti, messo in ginocchio da una pesante crisi politica e da un susseguirsi di rivolte ed insurrezioni che hanno provocato la morte di quaranta persone ed oltre 500 feriti. Il presidente venezuelano, Nicolas Maduro, ha quindi accettato di incontrare una parte dell’opposizione in un confronto presenziato anche da otto ministri degli Esteri facenti capo all’unione delle nazioni sudamericane (Unasud). Trasmesso in diretta dalla TV statale, il meeting ha come intento quello di aprire un dialogo tra le parti mirando quindi ad un accordo pacifico tra le due parti. Il tutto sotto la supervisione e la spinta del Vaticano, rappresentato con ogni probabilità da Aldo Giordano, ossia il nunzio apostolico a Caracas, e dai ministri degli Esteri di Brasile, Colombia ed Ecuador. La Chiesa ha mostrato tutto il suo impegno e la sua disponibilità nel collaborare alla creazione di un clima più disteso, non risparmiandosi comunque nell’attaccare da un lato la violenza delle manifestazioni anarchiche, dall’altro lo stesso Maduro ed il suo Governo.

Il Paese risulta essere diviso in due parti nettamente contrapposte. La maggioranza ottenuta da Maduro, durante le elezioni che lo videro vincitore, fu alquanto risicata e gli antichi entusiasmi legati all’ideologia di stampo “chavista”, sono stati presto dissipati a causa di una politica economica insoddisfacente e della scarsa spinta democratica. La proposta di dialogo, ad ogni modo, non è stata accolta dall’unanimità dall’opposizione. Molti partiti, infatti, non hanno partecipato all’incontro ribadendo la propria sfiducia non solo nei confronti di Maduro e del suo progetto di governo, ma anche verso la “Unasud” stessa. Per le fasce più radicali inoltre, Maduro avrebbe mostrato, partecipando alla trattativa, di aver ceduto dopo mesi di resistenza.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it