Relazioni & benessere

I cibi della felicità

I cibi della felicità

di Dibattista Emanuela
La felicità ed il suo raggiungimento sono sempre stati i pilastri delle teorie filosofiche dei più grandi pensatori, ma è possibile arrivare alla felicità attraverso gli alimenti? La ricerca della felicità costituisce il fulcro anche nei nostri giorni, potremmo iniziare questo cammino nel senso giusto, in modo che possa influenzare positivamente il nostro umore, tutto ciò è possibile attraverso l’assunzione di particolari alimenti definibili come i “cibi delle felicità“. Risultano, infatti, capaci di diminuire lo stress e l’ansia quotidiana.

C’è chi parla di un effetto placebo e chi al contrario presuppone ci siano delle sostanze che siano in grado di operare un beneficio sul nostro cervello. Tra i primi alimenti da menzionare vi è principalmente il cioccolato; uno studio condotto negli Stati Uniti ha evidenziato come 40 grammi di cioccolato fondente al giorno riesca a ridurre i livelli dell’ormone dello stress, il cortisolo. Dati che sono stati confermati da uno studio Australiano, il quale ha sottolineato anche l’importanza del cioccolato nell’abbassare il livello di pressione. Non meno importante è anche il pane, il quale funge da antistress grazie alla sua bontà e alla presenza del triptofano, uno degli amminoacidi, che sono presenti nella parte proteica del pane che ha un effetto sedativo. Un alimento che ha capacità ansiolitiche (se bevuto in piccole quantità) è il vino,un antinfiammatorio e ricco di antiossidanti, che riesce a migliorare la circolazione del sangue. In Spagna una ricerca ha dimostrato come un bicchiere di vino al giorno, specialmente se bevuto durante i pasti può prevenire depressione, ansia e stress. Le noci e la frutta secca in generale, soprattutto se le prime sono consumate a colazione, contrastano gli effetti biologici determinati dallo stress. Senza norma di dubbio, importante è il limone, determinato da una moltitudine di proprietà, ricco di vitamina C e sostanze che riescono a depurare e proteggere le cellule del fegato. Lo yogurt, invece, stimola la serotonina, che può essere considerato l’ormone del buon umore, contribuendo al benessere dell’organismo e rigenerando la flora batterica intestinale. Non dobbiamo dimenticare anche una tisana che aiuta l’organismo a dare un senso di tranquillità, come la camomilla, insieme anche alla valeriana, alla malva e i fiori d’arancio.

Tra gli alimenti da non sottovalutare vi troviamo anche le lenticchie che contenendo il magnesio, con il quale si determina un effetto calmante sui nervi, unito al calcio in grado di ridurre l’ansia; andrebbero inoltre mangiate dalle due alle tre volte alla settimana per favorire la disintossicazione dell’organismo e per eliminare le tossine che si formano in seguito allo stress. E’ stato inoltre chiesto ad una nota nutrizionista e ricercatrice per il progetto Smart Food, promosso dall’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, Lucilla Titta, il perché il cibo influenzi l’umore e la psiche: ” nell’ambito delle scienze e della nutrizione è documentata l’esistenza di composti contenuti negli alimenti che hanno specifici effetti sulla psiche; in generale tutti i cibi “palatabili” quindi appetibili provocano un rilascio di endocrine da parte del cervello, dando quindi un senso di benessere e buon umore. Per esempio alcuni studi hanno evidenziato che la carenza di ferro nelle donne può essere associata ad apatia e disturbi dell’umore, unito ad un rapporto non sufficiente di follati”.(vitamine del gruppo B)- spiega la specialista.
Possiamo quindi appurare come la felicità derivi anche dal palato!

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Relazioni & benessere

zalone

Checco Zalone per la ricerca contro la SMA

Francesco Tiberio28 settembre 2016

Salute e benessere: l’importanza del Testosterone

Daniele D'Amico2 agosto 2016
Farmaci innovativi cancro

I farmaci innovativi e la lotta contro il cancro

Mariangela Lomastro3 giugno 2016

E se smettessi di fumare?

Sabrina Nicoletti10 maggio 2016
Puglia

Puglia: Va di moda il matrimonio vip, contagiati anche i politici

Daniele D'Amico10 marzo 2016

APeRI LE DANZE

Antonio Catacchio21 dicembre 2015

Cibo e amore? Una relazione inscindibile

Francesca Cataldo18 settembre 2015

Simulatori di vita sociale: costruirsi una seconda vita

Ricky Violante3 settembre 2015

Facebook e il live streaming

Daniele D'Amico31 agosto 2015

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it