Arte, cultura e spettacolo

Premio Santa Cecilia 2014 a Caparezza, orgoglio per i molfettesi

Premio Santa Cecilia 2014 a Caparezza, orgoglio per i molfettesi

di Rosalba Lovero
Grande trionfo per il noto cantautore, rapper e produttore discografico Michele Salvemini, in arte “Caparezza”. Il suo nome d’arte richiama le sue origini molfettesi, la cui espressione dialettale indica la sua “Testa riccia”.
La sua spiccata inventiva ed il suo talento, nonchè la sua voce dal timbro riconoscibile, lo hanno reso uno dei cantautori più famosi in Italia.
Il 22 novembre 2014 ha portato a casa il premio conferitogli dall’Associazione Culturale Musicale “Santa Cecilia” di Molfetta,”Associazione culturale” che enfatizza il concetto di “Banda”. Questa nasce infatti nel lontano 1996, grazie all’impegno dei soci fondatori di dar vita ad un “luogo” di incontro tra esperienza bandistica ed esperienza orchestrale.

Il premio Santa Cecilia infatti rappresenta un riconoscimento ad artisti Molfettesi sia dal punto di vista artistico, sia dal punto di vista umano.
A sostegno delle sue doti umane, il Consiglio Direttivo ha all’unanimità riconosciuto a Caparezza la sua innata umiltà, decisione questa, condivisa dai presenti.
Nonostante esistano diversi modi di intendere questo termine, il suo costante richiamo alla sua terra, nonchè al suo paese, è sintomatico di un legame indissolubile con le sue origini mai dimenticate, nonostante il suo successo che naturalmente avvalla tale valore positivo.
Molfetamina è la sostanza che mi balla nella pancia ogni volta che perdo la speranza. Questa passione è per il paese dove passiamo le giornate tra facce allegre e facce risentite” (così infatti recita Caparezza in un suo famoso brano).
Il presidente Giacomo Giancaspro ha aperto la manifestazione in onore di Santa Cecilia, patrona della musica, con il suo discorso introduttivo.

In seguito, presso il Purgatorio, Don Pio ha celebrato la messa di ringraziamento, lasciando poi spazio al concerto lirico sinfonico, conclusosi con la premiazione.
Sebbene molto spesso questa Associazione sia stata oggetto di “maldicenze e pettegolezzi”, come lo stesso Presidente ha asserito durante il suo discorso introduttivo, va rinosciuto a questa l’impegno e soprattutto la costanza dei musicisti che la compongono e che portano avanti da ben diciotto anni, giorno dopo giorno, la loro passione attraverso il perseguimento degli scopi sociali, non senza difficoltà di fronte ad istituzioni spesso incapaci di intervenire, anche economicamente, a sostegno di questo genere di attività culturali.
Come diceva San francesco d’Assisi: <<Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani, la sua testa ed il suo cuore è un artista>>.
E’ proprio il cuore e la passione che ci fanno entrare in intimità con la musica, suscitando emozioni e sensazioni, mantendo “vivo” ogni progetto ad essa connesso.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it