Scienza & Tecnica

L’eclissi totale dà inizio alla primavera: il satellite della Terra oscurerà completamente il Sole

Questo articolo è stato visualizzato 1.770 volte. Leggi altri articoli di: Antonella Tomaselli.

L’eclissi totale dà inizio alla primavera: il satellite della Terra oscurerà completamente il Sole
Antonella Tomaselli

L’inizio della primavera 2015 sarà ricordato per la nona eclissi totale del ventunesimo secolo. Definita “eclissi dell’equinozio”, in quanto coincide con il giorno in cui le ore di luce superano quelle di buio, l’evento astronomico di venerdì 20 marzo terrà con il naso all’insù anche gran parte dell’Europa.
Si tratta di un fenomeno che avviene molto raramente, in quanto il Sole, la Luna e la Terra devono essere perfettamente allineati in questo ordine. L’ombra del satellite oscurerà totalmente la luce solare per diversi minuti, ma la visibilità dell’eclisse varierà in base alla latitudine dell’osservatore. Infatti i Paesi europei situati più a Nord godranno di uno spettacolo maggiore. Tuttavia l’oscuramento del Sole sarà totale sull’Atlantico settentrionale, dalle Isole Faeroer e dalle Isole Svalbard, per una durata complessiva di 2 minuti e 46,9 secondi.

In Italia invece l’eclissi sarà visibile solo in modo parziale dalle 9:15 alle 11:50 circa, con percentuali di oscuramento più basse per le città situate nella parte meridionale. Ad esempio, a Bari questa percentuale sarà del 46.93% contro quella di Aosta del 67.32%. Si tratta comunque di un fenomeno da non perdere, anche perché per la prossima eclissi solare totale bisognerà attendere fino al 2026.
Tuttavia non mancano le preoccupazioni legate agli effetti dell’evento. Innanzitutto è opportuno osservare il Sole con occhialini dotati di filtri solari, come il foglio di Mylar o AstroSolar, per evitare danni alla retina a causa delle radiazioni infrarosse e ultraviolette. Inoltre, secondo lEntso-E (European Network of Transmission System), la rete dei gestori di sistemi di trasmissione elettrica, potrebbero esserci delle ingenti perdite economiche in seguito ad eventuali black-out elettrici. Infatti in Europa dal 1999, anno dell’ultima eclisse, ad oggi il numero degli impianti elettrici alimentati con la luce solare è nettamente aumentato.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Scienza & Tecnica

fbcambridgeanalytica

Cos’è successo tra Facebook e Cambridge Analitica?

Francesco Tiberio23 marzo 2018
AndroidP

Android 9 Pistacchio: il nuovo sistema operativo di Google

Francesco Tiberio17 febbraio 2018
net-neutrality-protest

Cos’è la Net neutrality e cosa significa per l’Italia?

Francesco Tiberio18 dicembre 2017
iphone8

iPhone 8: il più costoso di tutti i tempi?

Francesco Tiberio5 settembre 2017
group

Facebook Groups va in pensione

Francesco Tiberio7 agosto 2017
Wannacry_Hacker

L’epidemia WannaCry è terminata veramente?

Francesco Tiberio17 maggio 2017
cervello

Facebook ci leggerà nel pensiero?

Francesco Tiberio22 aprile 2017
whatsapp

Whatsapp infestata dalla pubblicità?

Francesco Tiberio15 marzo 2017
fb-snap

Facebook rincorre Snapchat e nasce “Camera”

Francesco Tiberio17 febbraio 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it