Politica

Travolto dallo scandalo Lupi si dimette

Dimissioni annunciate del ministro delle infrastrutture

Questo articolo è stato visualizzato 793 volte. Leggi altri articoli di: Francesco Tiberio.

Travolto dallo scandalo Lupi si dimette
Francesco Tiberio

Il ministro delle infrastrutture Maurizio Lupi annuncia a Porta a Porta: “Mi dimetto dopo l’informativa in Aula. Per me la politica non è un mestiere ma passione. È poter servire il proprio Stato. Non ho perso né l’onore né la passione”. Ma ha voluto aspettare l’incontro con il premier Matteo Renzi che si è svolto questa mattina a Palazzo Chigi per ufficializzare le dimissioni.

Il presidente del consiglio è stato molto esplicito, spiegando che la situazione che si è venuta a creare con l’inchiesta grandi opere mette in difficoltà tutto il governo e in particolare il ministero competente. Dopo l’annuncio Renzi si è limitato a definire quella di Lupi «una scelta giusta». Ma cos’è il cosiddetto “scandalo Grandi Opere”? Secondo i Pm di Firenze, una ‘cupola’ pilotava i grandi appalti pubblici in tutta Italia, come quelli legati all’alta velocità, a Expo e pure alle autostrade, come la Salerno-Reggio Calabria. A gestire l’affare quello che i magistrati chiamano ‘Sistema‘ sarebbero Incalza, capo della struttura tecnica da parte del ministro delle infrastrutture, e Stefano Perotti.

Lo scandalo avrebbe un pesante risvolto politico perché tocca Lupi sia per il suo stretto legame con Incalza, sia per una faccenda che è emersa con quest’indagine: Perotti si sarebbe mobilitato per trovare un lavoro al figlio di Lupi, Luca, che ricevette anche un Rolex da diecimila euro in regalo. “Sono qui per rivendicare il ruolo decisivo della politica“, spiega Lupi, “non sono qui per difendermi da accuse infondate che non mi sono state rivolte, e mi ritengo obbligato a non far cancellare in 3 giorni tutto ciò che ho fatto in questi 22 mesi”. Inoltre, conclude: “Non ho mai fatto pressioni per procurare un lavoro a mio figlio“.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Politica

astana-kazakistan

Astana, capitale del Kazakistan, sede d’Ambasciata del Gran Principato di Dobrynia

Francesco Tiberio17 agosto 2018
kosovo

Intervista col vice Ministro Affari Esteri del Kosovo Gjergj Dedaj

Francesco Tiberio31 luglio 2018
Dal Piemonte alla Puglia, tutti vogliono l'autonomia: "Inizia l'epoca del neoregionalismo"?

Puglia autonoma? Il governatore Emiliano annuncia che farà richiesta

Daniele D'Amico25 ottobre 2017

Consulta: il gasdotto Tap si farà, scontro tra Emiliano e De Vincenti

Daniele D'Amico12 ottobre 2017
La Regione Puglia aiuta le aziende agricole

Regione Puglia: cinque milioni per le imprese colpite dalla Xylella

Daniele D'Amico8 agosto 2017
Puglia all’avanguardia in Italia

Regione Puglia all’avanguardia: un centro per l’infanzia nella sede esecutiva

Daniele D'Amico4 agosto 2017
La regione Puglia aiuta le persone che non riescono a pagare l'affitto

Puglia, 15 milioni di euro per il sostegno agli affitti

Daniele D'Amico18 luglio 2017
Presentazione rapporto Amnesty International

Rapporto 2016-2017 di Amnesty International: alle spalle un anno difficile

Daniele D'Amico1 marzo 2017
I Forconi "arrestano" Napoli

I “Forconi 9 dicembre” “arrestano” l’On. Osvaldo Napoli. Il video dell’accaduto

Daniele D'Amico14 dicembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it