Arte, cultura e spettacolo

“Corpi liberi” per celebrare la Resistenza

“Corpi liberi” per celebrare la Resistenza
Antonio Catacchio

di Antonio Catacchio
Ricorre oggi il 70° anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo; saranno tante le manifestazioni che animeranno la città di Bari, tutte orientate a difendere i valori di libertà, democrazia e pace, che animarono la Resistenza.
Per rievocare questo momento di grande importanza per la storia italiana, si è tenuta stamane la cerimonia presso il Sacrario dei Caduti d’Oltremare, che raccoglie le spoglie di circa 75.000 militari italiani caduti in terra straniera negli anni che vanno dal 1940 al 1945.
Le celebrazioni sono state aperte ieri sera nell’ex palazzo della Provincia con l’iniziativa “Resistenza è sempre, 25 Aprile è domani”.

La scelta della data del 24 Aprile ricorda un episodio avvenuto a Milano nel 1945: Antonio Greppi, sindaco della città, invitò i milanesi a suonare e ballare in piazza, per festeggiare la città liberata. Dopo un’approfondita riflessione sulla Liberazione, conclusa da Luca Basso, su invito di Arci Bari, si sono esibiti i ragazzi di StudioDanza.
I giovani – coreografati da Claudia Drago, Roberta Ferrara, Gianluca Fonseca e Giuseppe Giordano – sono stati accompagnati dagli studenti della classe di batteria jazz del conservatorio, diretti da Giuseppe Berlen. Musica e danza, storia e cultura, “Corpi liberi, tempi nuovi” hanno fatto da cornice alla celebrazione di un evento particolarmente importante per la città di Bari e per il nostro Paese.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Antonio Catacchio
@tonykataklios

Nato a Bari nel freddo gennaio del 1979, non ha intrapreso esclusivamente l'Università della vita, come molti oggi vanno orgogliosamente sostenendo. Oltre a quella infatti si è anche laureato in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari nel 2009 con una tesi in diritto penale dal titolo "La frode informatica". Dopo aver sostenuto gli scritti per l'esame di avvocato nel dicembre 2011, si inerpica come un dedalo, nella realizzazione di un magazine online iniziando a studiare SEO, SEM e aprendo account online su social media d'ogni genere per iniziare a carpirne funzionamento ed evoluzioni. Tra un lavoro occasionale ed un altro a tempo determinato, dirige e conduce gli aspetti organizzativi del progetto corrieredellepuglie.com, di cui è il maggiore artefice. Nel 2013 fonda insieme a Claudio Santovito, Roberto Loizzo e Teresa Manuzzi l'Associazione InformAEticaMente.it, editrice del corrieredellepuglie.com.

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it