Eventi

Giornata mondiale dell’ambiente: Onu a Expo 2015

Galletti: "Il pianeta ha bisogno di cure speciali"

Questo articolo è stato visualizzato 1.048 volte. Leggi altri articoli di: Francesco Tiberio.

Giornata mondiale dell’ambiente: Onu a Expo 2015
Francesco Tiberio

“Sette miliardi di sogni, un solo pianeta, consuma con moderazione”. E’ questo lo slogan dell’edizione 2015 della Giornata mondiale dell’ambiente. Questa è una festività proclamata nel 1972 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite e viene celebrata ogni anno il 5 giugno e sarà dedicata, quest’anno, al tema dell’uso efficiente delle risorse e dei modelli sostenibile di consumo e di produzione, nel contesto della capacità rigenerativa del pianeta.

Essendo una delle tre giornate delle Nazioni Unite celebrate ufficialmente ad Expo, Milano, la Giornata rivestirà un ruolo complementare e di supporto rispetto al tema portante di Expo 2015 “Nutrire il Pianeta, energia per la vita”. “Per l’Italia è un onore collaborare con l’Unep (l’agenzia dell’Onu per l’ambiente) nell’assumere la leadership delle celebrazioni globali della Giornata Mondiale dell’Ambiente” ha affermato il Ministro Gianluca GallettiCredo fortemente nei benefici derivanti dai modelli sostenibili di produzione e di consumo, in termini di opportunità economiche, crescita inclusiva, occupazione, e qualità di vita”. Il Ministro ha inoltre ricordato che il Ministero dell’Ambiente è impegnato a promuovere la gestione sostenibile dell’intera manifestazione Expo e che presenterà le iniziative avviate in tal senso proprio in occasione della Giornata dell’Ambiente.

Achim Steiner invece ha fatto notare che “Lo scorso secolo ha visto una rapida trasformazione delle nostre relazioni con il mondo naturale, con un’escalation nell’utilizzo delle risorse. Ora stiamo operando al 40% al di sopra delle disponibilità della Terra. Se la popolazione mondiale e i livelli di consumo continueranno così, l’estrazione annuale delle risorse globali potrebbe triplicare dai livelli del 2000 fino ai 140 miliardi di tonnellate dal 2050″. Infine, conclude Galletti: Parigi è l’occasione definitiva per concludere un accordo ambizioso che ci permetta di arrivare all’obiettivo che ci siamo dati di mantenere il surriscaldamento del pianeta entro due gradi“.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Eventi

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018

Tripudio di sapori e suggestioni con GustoJazz

Tiziana Di Gravina22 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
Bari impazzisce per Saviano

Saviano a Bari: dallo ius soli all’educazione al fallimento

Daniele D'Amico20 ottobre 2017
"La più bella sei tu", a Cerignola l'oliva è sacra

“La più bella sei tu”: l’oliva da tavola è protagonista in Puglia

Daniele D'Amico18 ottobre 2017
Torna a Lecce, Conversazioni sul Futuro

“Conversazioni sul Futuro”: tutto pronto per la V edizione

Daniele D'Amico27 settembre 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it