Arte, cultura e spettacolo

Enrico Letta si dimette da parlamentare

«Continuerò a battermi per una politica migliore»

Questo articolo è stato visualizzato 687 volte. Leggi altri articoli di: Daniele D'Amico.

Enrico Letta si dimette da parlamentare
Daniele D'Amico

«Mi dimetto dal Parlamento e non dalla politica, non mollo la passione che ho da quando i miei genitori mi portarono a via Fani». Lo ha detto Enrico Letta, nel suo discorso alla Camera chiamata a votare le sue dimissioni da deputato. La Camera ha poi accolto la richiesta di dimissioni da deputato dell’ex presidente del consiglio Enrico Letta (Pd). I si’ sono stati 287, i voti contrari sono stati 82. «Non mollo la passione per la politica che ho da quando i miei genitori mi portarono a via Fani. Non mollo, rilancio in altri luoghi con altri tempi», ha detto in Aula lo stesso Letta. «Non mollo, rilancio in altri luoghi, con altri tempi e in momenti in cui vince il superficiale e il tutto e subito mi impegnerò in una scuola di politica», ha spiegato l’ex premier.

A Letta subentra Beatrice Brignone

A Enrico Letta subentra alla Camera dei deputati Beatrice Brignone, 36 anni, candidata anche lei come Letta nella Marche. Secondo quanto viene riferito da più fonti a Montecitorio, la neo deputata è di area civatiana e il suo approdo sarà nel gruppo Misto e non nel Pd.

Si batterà per una politica diversa

La battaglia di Letta sarà dunque «per una politica diversa, in cui il noi conti più dell’io, dove il senso della comunità prevalga su aspirazioniLetta individuali e partigiane, una politica pulita e trasparente, in cui chi entra nelle istituzioni le veda non come strumento per le proprie aspirazioni individuali ma ne sia umile servitore fino in fondo». Letta ha assicurato che si batterà «con tutti gli strumenti che mi saranno possibili per un’Europa unita, diversa da quella che abbiamo visto. Non quella debole, senza governo, vergogna, giudizio, che non riesce a provare compassione per gli ultimi della terra, i profughi del Mediterraneo», ha aggiunto tra gli applausi dell’Aula. «E neppure l’Europa con l’anima lacerata che smarrisce il senso più profondo di solidarietà tra popoli».

Fiero di aver contribuito a fondare il Pd

Poi si è rivolto ai membri del partito, il Pd, «che sono fiero di aver contribuito a fondare». Si è rivolto «a quanti hanno dato e a più riprese confermato, a volte con fatica, la fiducia al governo che ho avuto il mandato di guidare: grazie a loro questa legislatura che sembrava dovesse essere la più breve della storia può vivere e fare riforme importanti per il Paese e il moderno funzionamento del Paese. Mi rivolgo a quelli che quella fiducia non l’hanno mai data». Per dire: «Presiedere all’esecutivo del Paese, rappresentarlo in Europa e nel mondo, lavorare per dare risposta alle necessità dei cittadini, è il massimo onore per chi si impegna in politica. Grazie per il sostegno e anche per le critiche. Oggi le guardo con occhi più attenti, perchè queste vicende mi hanno cambiato nel profondo, mi hanno regalato un punto di vista più pieno su come intendere l’impegno pubblico e le relazioni in una comunità».

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it