Cronaca

Muore ad Arezzo Licio Gelli

L'uomo dietro a tutti i misteri d'Italia

Questo articolo è stato visualizzato 1.118 volte. Leggi altri articoli di: Francesco Tiberio.

Muore ad Arezzo Licio Gelli
Francesco Tiberio

Il 15 Dicembre, ad Arezzo, è morto Licio Gelli. Aveva 96 anni quando si è spento nella sua ultima dimora di Villa Wanda, la prestigiosa casa che porta il nome della prima adorata moglie dalla quale ebbe tre figli.

Fu il protagonista di cinquant’anni di Storia: Scrittore, giornalista, poeta, candidato al Premio Nobel per la letteratura nel 1996, diplomatico accreditato presso tutte le Ambasciate del mondo, e “Venerabile” Maestro della Loggia Massonica P2. Quest’ultima risultò coinvolta in tutti i maggiori scandali degli ultimi trent’anni della storia italiana: tentato golpe Borghese, strategia della tensione, crac Sindona, caso Moro, Tangentopoli, ecc… Nel 1981 scattò il primo vero ordine di arresto per Gelli, ma sarà arrestato a Ginevra solo l’anno dopo. Nonostante tutto, dopo decenni di persecuzione, arrivò la piena assoluzione dalle accuse infamanti con due clamorose sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo (2001) e della Corte d’Assise di Roma (2004) che ne ribadirono la non colpevolezza. Giulio Andreotti, verso il quale spesso vennero indirizzati sospetti di vicinanza, smorzava ogni volta gli accostamenti: “Mi ricordo di lui come il direttore della Permaflex di Frosinone” diceva con ironia l’ex primo ministro.

Qualche giorno fa le condizioni di salute di Licio Gelli, già precarie, erano fortemente peggiorate tanto da indurre la famiglia a ricoverarlo nella clinica pisana di San Rossore da dove era stato poi dimesso. Dopo un check up all’ospedale di Arezzo, che aveva dato lo stesso esito, la famiglia aveva deciso di riportarlo a Villa Wanda, dove ha vissuto gli ultimi giorni della sua vita. I suoi segreti adesso giacciono con lui nella tomba.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it